"Chas Chas", da Église la mostra fotografica di Luis Cobelo

Église è lieta di presentare Chas Chas di Luis Cobelo. La mostra fotografica si inaugura sabato 11 luglio alle ore 19.00, l’apertura si dividerà in due momenti: dal 14 luglio al 1 agosto e dal 1 settembre al 3 ottobre 2020, o su appuntamento. 

La mostra fotografica racconta, per la prima volta in Italia, attraverso un libro e le fotografie esposte il progetto che il fotografo ha realizzato per rendere un omaggio alla città di Buenos Aires, attraverso un quartiere particolare e poetico chiamato Parque Chas. Su richiesta, presso Église sarà possibile acquistare il libro Chas Chas. Il progetto si ispira all'omonima serie di fumetti argentini che Luis Cobelo ha letto 32 anni fa: il fumetto rivela, in diversi capitoli, le avventure di uno scrittore a cui è stato raccontato che lì accadono cose fantastiche e straordinarie. Dove vivono persone meravigliose e magiche.

Il motivo per cui le cose "fuori dall'ordinario" possono accadere, è che il centro del quartiere è stato costruito architettonicamente come una ragnatela o un labirinto. Gli abitanti del luogo dicono che se si entra in quella forma concentrica, si potrebbe non uscirne mai e possono accadere cose magiche, molti affermano che quella è la realtà e non quello che c'è al di fuori del quartiere. In sostanza, nel Parque Chas tutto è possibile. A distanza di tempo, Cobelo ha deciso di percorrere migliaia di chilometri per vederlo con i propri occhi. Il motivo di spinta verso Parque Chas è stato il desiderio di verificare la veridicità del detto "tutto ciò che hai perso nella vita, esiste a Parque Chas". E sì, è vero. 

Chas Chas si legge come una graphic novel o una storia del mistero, con molti strati di riferimenti interni ed esterni. Il flusso di immagini evoca una logica onirica che induce a sorridere e che sembra stranamente radicata nella realtà alternativa della vita di strada di questo luogo fantastico. Tutto questo avviene attraverso gli occhi allucinati e giocosi di Cobelo, che si muove attraverso le storie improbabili mille volte raccontate e che diventano reali, solo per chi vuole credere. Chas Chas è uno schiocco, un luogo intangibile dove si possono ritrovare quanti sono smarriti e qualunque cosa andata persa. Può essere per tutti, tranne che per chi vuole sapere come si fanno i trucchi di magia.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Museo Diocesano, la riapertura con la mostra "Architetture barocche in argento e corallo"

    • dal 10 luglio al 10 ottobre 2020
    • Museo Diocesano
  • Terracqueo, una grande mostra sul Mediterraneo va in scena a Palazzo Reale

    • dal 16 settembre al 30 novembre 2020
    • Palazzo Reale
  • Geraci Siculo, il calice del monastero di Santa Caterina in mostra al museo parrocchiale

    • Gratis
    • dal 22 agosto al 31 dicembre 2020
    • Museo parrocchiale

I più visti

  • Mercato del contadino a Ficuzza: ogni domenica l'appuntamento enogastronomico

    • Gratis
    • dal 26 luglio al 25 ottobre 2020
    • Real Casina di Caccia di Ficuzza
  • Ville nobiliari, musei gioiello, chiese nascoste e case d’artista: Le Vie dei Tesori debutta a Bagheria

    • dal 12 al 27 settembre 2020
    • luoghi sul sito
  • TerrAmare, ogni martedì due itinerari culturali con degustazioni alla scoperta di Terrasini

    • dal 18 agosto al 22 settembre 2020
    • Vari luoghi, vedi nell'articolo
  • Museo Diocesano, la riapertura con la mostra "Architetture barocche in argento e corallo"

    • dal 10 luglio al 10 ottobre 2020
    • Museo Diocesano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    PalermoToday è in caricamento