Palermo ripercorre gli ultimi attimi di Joe Petrosino, il primo uomo che sfidò la mafia italoamericana

Una passeggiata per far luce sulla morte del detective arrivato in Sicilia per sgominare una banda di mafiosi. Raduno nei pressi di Porta Felice

Joe Petrosino

Palermo ripercorre gli ultimi giorni di Joe Petrosino a 109 anni dalla morte del detective italo americano, proprio nei  luoghi in cui si consumò la "tragedia". Una delle prime vittime della Mano nera, come veniva chiamata allora la mafia, in una città che poi avrebbe pagato un fortissimo tributo di sangue proprio a causa della criminalità organizzata.

Appuntamento a domenica 18 febbraio. "Un itinerario storico-investigativo per conoscere le indagini dell'Italian Branch condotte dal tenente Petrosino, figura carismatica e affascinante che, dai sobborghi di New York, approda a Palermo per scardinare i legami mafiosi tra la Sicilia e la Mano nera statunitense", spiegano gli organizzatori.

La passeggiata, guidata da uno storico, ricostruirà non solo gli ultimi giorni e le ultime ore di vita di Petrosino, ma anche tutta l'atmosfera che c'era a Palermo in quegli anni. E farà luce anche sulle collusioni politico mafiose che portarono a questo delitto eccellente, rivivendo l'ultimo capitolo di questo piccolo grande uomo che aveva cambiato la storia della lotta alla mafia negli Usa e che a Palermo finì la sua gloriosa carriera. 

La passeggiata avrà inizio da piazzetta delle Dogane (davanti alla chiesa di Santa Maria della Catena, in corso Vittorio Emanuele) ed è organizzata dall'associazione Tacus arte integrazione e cultura. Raduno dalle 17 (contributo di partecipazione gratuito per i soci Tacus, di 5 euro per i non tesserati), "La data e l’orario dell’evento in programma sono suscettibili di variazione - precisano gli organizzatori -. In caso di condizioni meteorologiche avverse, mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti e/o altre cause impreviste lo staff si riserva di annullare e/o posticipare l’evento dando tempestiva comunicazione ai partecipanti". La prenotazione è obbligatoria (per maggiori informazioni consultare la pagina dell'evento su Facebook)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Collusioni politico mafiose. Uhm...

  • la fatta se non sbaglio peppe fiorello qualche anno fa

  • dai speriamo che facciano la fiction pure su di lui, così le abbiamo viste tutte

    • Abbia pazienza...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Morto in un market di via Maqueda, Ballarò saluta Matteo: "Vogliamo giustizia, non vendette"

  • Cronaca

    Il Comune si riprende La Mimosa, sgomberato l'asilo occupato a Pallavicino

  • Cronaca

    Differenziata, Rap apre alle scuole il Centro comunale di raccolta di viale dei Picciotti

  • Economia

    Quota 100, a Palermo 2.500 richieste: in pensione senza verifica ma c'è il rischio "trappola"

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento