San Giuseppe Jato, anche Sonia Alfano in marcia per la legalità: "Dissociatevi da Brusca"

Un migliaio i partecipanti. L'assessore Basile: "Credo e spero di aver contributo a scrivere una pagina di storia importante e bella per la mia comunità"

La Marcia della legalità a San Giuseppe Jato

Grande partecipazione alla marcia per la legalità che si è svolta oggi a San Giuseppe Jato: un migliaio tra studenti e cittadini i presenti.

Uno dei momenti più toccanti della giornata è stato sicuramente l'abbraccio tra Sandro Mazzola, fratello di Fabio, ragazzo ucciso a 27 anni dalla mafia a San Cipirello nel 1994, e l'onorevole Sonia Alfano, figlia di Beppe Alfano e presidente dell'associazione nazionale familiari vittime di mafia, oltre che presidente della commissione antimafia europea.

"E' un momento di fondamentale importanza per tutta la comunità di San Giuseppe Jato che, come ha sottolineato anche il Sindaco Davide Licari, da oggi è presidio di legalità e non il paese di Giovanni Brusca", ha commentato Sonia Alfano. L'onorevole ha anche rivolto un appello ai familiari del boss affinchè da lui si dissocino.

Alla marcia hanno partecipato anche molti amministrazioni giunti dai paesi limitrofi: San Cipirello, Piana degli Albanesi, Camporeale, Monreale e Altofonte. Non sono mancate nemmeno le associazioni.

Presenti i soci delle cooperative di Libera Terra Placido Rizzotto e Pio La Torre, una delegazione dell'Associazione nazionale Partigiani d'Italia di Palermo "Comandante Barbato", i ragazzi di Addio Pizzo, Dino Paternostro per "Città Nuove" di Corleone, e poi i membri delle associazioni locali Pro Jato, Orizzonte Donna, Associazione Mons. Onofrio Giglio, Gruppo Scout e molte altre.

Messaggi di saluti inoltre sono giunti dal Governatore della Regione Sicilia Rosario Crocetta e dal coordinatore provinciale di Libera Giovanni Pagano.

L'assessore Pierluigi Basile, promotore dell'iniziativa: "La marcia è stata un vero successo. Credo e spero di aver contributo a scrivere una pagina di storia importante e bella per la mia comunità. Comincia oggi la primavera dell'antimafia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento