rotate-mobile
Eventi

"La Sicilia nel cinema" al Museo dell'acciuga e delle arti marinare di Aspra

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Venerdì 14 e Sabato 15 Aprile si svolgerà la manifestazione “La Sicilia nel cinema” presso il “Museo dell'acciuga e delle arti marinare” di Aspra (frazione di Bagheria). L'iniziativa, a ingresso gratuito, è organizzata dall'Associazione “Eventi e Cultura” con il patrocinio dell'Assemblea Regionale Siciliana. L'organizzazione si avvarrà, inoltre, della preziosa collaborazione dell'Associazione “Siciliando Style”, promotrice di eventi culturali che raccontano “la sicilianità a tutto tondo”. Il “Museo dell'acciuga” dei fratelli Girolamo e Michelangelo Balistreri è un polo culturale e ricreativo d'eccellenza, luogo ideale per una rassegna come “La Sicilia nel cinema”. Inoltre, la location ha al suo interno anche un'area dedicata al regista bagherese premio Oscar, Peppuccio Tornatore.

Durante la due giorni, attraverso i lavori filmici di giovani cineasti siciliani che vedremo, si accenderanno i riflettori sul tema della valorizzazione della nostra Isola. I giovani registi, che faremo conoscere in questo evento, hanno presentato le loro opere in importanti festival cinematografici (come Festival di Cannes, Festival di Venezia, Taormina Film Fest) e hanno ricevuto prestigiosi premi (come il Nastro D'Argento, il Ciak d'oro etc). Si comincia Venerdì 14 Aprile, alle ore 21.00, con la proiezione di una selezione di "corti d'autore" che raccontano storie di grande profondità e di alto spessore sia culturale che sociologico. Infatti i cortometraggi sono film di breve durata ma, allo stesso tempo, carichi di contenuto con immagini che suscitano un grande effetto emotivo, evocativo e simbolico negli spettatori.

Sabato 15 Aprile, sempre alle ore 21.00, verrà presentato il docu-film "I siciliani" del regista Francesco Lama. Il film ha un cast con attori di spicco, ovviamente tutti siciliani: da Maria Grazia Cucinotta a Leo Gullotta, da Ninni Bruschetta a Tony Sperandeo. «È importante divulgare anche queste forme di cinema meno comuni, perché ogni tipologia di prodotto filmico stimola comunque la curiosità intellettiva e induce alla riflessione», dichiara Rossella Scannavino, presidente dell'associazione "Eventi e cultura". Le proiezioni saranno introdotte dal cinefilo Beppe Manno il quale, da diversi anni, gira la Sicilia in lungo e in largo con lo scopo di "far sognare la gente perché il cinema non scopre un mondo, ma può crearlo". Manno ha fatto conoscere i "corti e i documetari d'autore" anche a Johannesburg (in Sudfrica) dove è stato invitato dalla "Società Dante Alighieri" per la tutela della lingua italiana nel mondo, che lo considera un pellegrino alla ricerca di perle cinematografiche! Durante gli incontri, i partecipanti potranno intervenire e dialogare sui lavori appena visti per uno scambio d'opinione costruttivo che porti ad una crescita collettiva. Per ulteriori informazioni contattare all'email «associazioneventiecultura@gmail.com».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La Sicilia nel cinema" al Museo dell'acciuga e delle arti marinare di Aspra

PalermoToday è in caricamento