"Jazz/Not Jazz", a Palazzo Branciforte il primo festival della musica di confine

Da mercoledì 24 a venerdì 26 agosto a Palazzo Branciforte prende vita la prima edizione di Jazz/Not Jazz, grande rassegna internazionale dedicata a Mark Dresser.

Dresser è uno dei più importanti musicisti contemporanei che si esibirà per la prima volta a Palermo. Il Festival, curato da Lelio Giannetto per l’Associazione per la divulgazione della musica contemporanea Curva Minore, è organizzato in collaborazione con Civita Sicilia ed è dedicato alle musiche di confine tra i linguaggi derivati dalla matrice afro-americana e quelli provenienti dai contesti ormai sperimentati della cosiddetta libera improvvisazione o composizione istantanea di matrice europea.

Ospiti di questa prima edizione sono alcuni tra i più importanti musicisti della scena americana, europea, italiana e siciliana tra i quali spicca il contrabbassista americano Mark Dresser, che terrà una residenza creativa di una settimana e, per la prima volta, si esibirà a Palermo. Dresser, a cui è dedicata l’intera rassegna, è un imprescindibile punto di riferimento per molte generazioni sia dal punto di vista contrabbassistico che per le elevatissime qualità di compositore. Ha realizzato oltre 150 pubblicazioni discografiche in collaborazione con musicisti come John Zorn, Joe Lovano, Tim Berne, Nels Cline, Arcado string trio e molte per contrabbasso solo. A Palermo lo ascolteremo in diverse formazioni: dal recital per solo contrabbasso di cui è uno dei più grandi specialisti, con l’inedito duo realizzato insieme a un altro grande compositore e pianista di rilievo internazionale, il ragusano Giorgio Occhipinti, autore di composizioni di grande spessore artistico pubblicate dalle più prestigiose etichette europee, in quartetto di contrabbassi insieme al romano Gianfranco Tedeschi, allo storico contrabbassista siciliano Giuseppe Guarrella e a Lelio Giannetto.

Ospite d’onore della serata d’apertura sarà anche Jacques Demierre, il pianista della svizzera francese che ha rivoluzionato la tecnica pianistica sviluppando una virtuosa applicazione del principio del “comporre all’impiedi” e coniugando l’esperienza dei nuovi linguaggi della musica d’improvvisazione con la tradizione colta ma secondo principi di comunicazione diretta e immediata che lasciano l’ascoltatore in uno stato di rara ed elegante sospensione emotiva.

Ancora una presenza importante quella del gruppo romano Roots Magic, composto da Alberto Popolla ai clarinetti, Errico De Fabritiis ai sassofoni, Gianfranco Tedeschi al contrabbasso, Fabrizio Spera alla batteria, che propone un originalissimo viaggio sulle radici del blues con proiezioni sul contesto attuale. La musica di Roots Magic, considerato dalla critica più autorevole tra i migliori gruppi e progetti musicali, attinge ai due estremi della tradizione musicale afro-americana: dal Blues ancestrale di Blind Willie Johnson e Charlie Patton al Free di Ornette Coleman e John Carter, dall'afro-futurismo di Sun Ra  al jazz creativo di Phil Cohran, Julius Hemphill e Henry Threadgill.

Il duo siciliano composto dal contrabbassista Sandro Sciarratta e dal polistrumentista Filippo Portera, interprete dei linguaggi più radicali del free jazz, ma sempre in linea con la più rigorosa tradizione jazzistica, ospiterà in occasione del Festival il giovanissimo sassofonista Marco Marotta e il batterista romano Fabrizio Spera. Infine la Sicilian Improvisers Orchestra, con il giovane batterista Domenico Sabella e il virtuoso trombettista Giacomo Tantillo, eseguirà un repertorio di musiche di Ornette Coleman, Don Cherry e Thelonius Monk. Fuori programma l’inedito duo che Mark Dresser eseguirà con il giovane sassofonista di Enna Davide Barbarino

PROGRAMMA

MERCOLEDÌ 24 AGOSTO

ore 21,15 concerto

GIORGIO OCCHIPINTI /MARK DRESSER

produzione originale

Mark Dresser contrabbasso

Giorgio Occhipinti pianoforte

ore 22 concerto

Mark Dresser contrabbasso

Jaques Demierre pianoforte

ore 22,30 concerto

SICILIAN IMPROVISERS ORCHESTRA

plays O. Coleman, D Cherry, T. Monk

Eva Geraci flauto

Benedetto Basile flauto

Giacomo Tantillo tromba

Marcello Cinà sassofono soprano

Dario Compagna clarinetto, cl basso

Beppe Viola clarinetti, sassofoni

Giuseppe Greco chitarra

Lelio Giannetto contrabbasso

Domenico Sabella batteria

GIOVEDÌ 25 AGOSTO

ore 21,15 concerto

ROOTS MAGIC

del Blues e dei rituali odierni

Alberto Popolla clarinetti 

Errico De Fabritiis sassofoni
Gianfranco Tedeschi contrabbasso

Fabrizio Spera batteria

ore 22,15 concerto

PORTERA /SCIARRATTA /MAROTTA /SPERA

Il jazz della tradizione e della libertà

Produzione originale

Filippo Portera sassofoni, flauto

Sandro Sciarratta contrabbasso

Marco Marotta sassofoni

Fabrizio Spera batteria

VENERDÌ 26 AGOSTO

ore 21,15 concerto

SOLO

Mark Dresser contrabbasso

ore 22 concerto

Mark Dresser contrabbasso

Davide Barbarino sassofoni

ore 22,15

X-BASS

Musiche di Mark Dresser

Produzione originale

Mark Dresser contrabbasso

Gianfranco Tedeschi contrabbasso

Giuseppe Guarrella contrabbasso

Lelio Giannetto contrabbasso

Palermo 24-26 agosto 2016 - Palazzo Branciforte, via Bara all’Olivella 2

Ingressi: intero €10,00 ridotto € 5,00

Info e prenotazioni 3293152030

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Bam, Biennale Arcipelago Mediterraneo: a Palermo il festival dedicato ai popoli del mare

    • dal 6 novembre al 8 dicembre 2019
    • luoghi all'interno del calendario
  • "Illustramente", a Palermo torna il festival di illustrazione e letteratura per bambini

    • dal 20 al 24 novembre 2019
    • luoghi all'interno del programma
  • La Sicilia che abbraccia il Giappone, ecco la cerimonia del tè e del kimono

    • Gratis
    • 23 novembre 2019
    • Ex Chiesa di San Mattia dei Crociferi

I più visti

  • Castrum Superius, il palazzo dei Re Normanni in una mostra che porta indietro nel tempo

    • dal 15 maggio 2019 al 10 gennaio 2020
    • Palazzo Reale
  • La casa delle farfalle fa il bis e torna al Museo Riso, sarà patrimonio dei palermitani

    • dal 5 ottobre al 31 dicembre 2019
    • Museo Riso
  • Bim Bum Bam, giocattoli diventano opere d'arte: due mesi di mostra allo Steri

    • Gratis
    • dal 3 ottobre al 23 dicembre 2019
    • Complesso Monumentale dello Steri
  • Da Monet e Van Gogh a Klimt, sette capolavori perduti rivivono in 3D all'Abatellis

    • dal 10 ottobre al 8 dicembre 2019
    • Palazzo Abatellis
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento