menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Geraci una giornata “contro l'antisemitismo e ogni forma di discriminazione razziale”

Il programma della manifestazione organizzata dall'Amministrazione comunale, in collaborazione con l’Istituto comprensivo “21 Marzo”, la parrocchia Santa Maria Maggiore, l'Università di Palermo e l'Accademia di Belle Arti di Palermo

Sabato 8 febbraio, appuntamento a Geraci Siculo, per celebrare la giornata “Contro l'antisemitismo e ogni forma di discriminazione razziale” organizzata dall'Amministrazione comunale, in collaborazione con l’Istituto comprensivo “21 Marzo”, la parrocchia Santa Maria Maggiore, l'Università di Palermo e l'Accademia di Belle Arti di Palermo, nell'ambito delle manifestazioni della Giornata della Memoria 2020. 

Alle 10.30, al Convento degli Agostiniani, il sindaco Luigi Iuppa e il dirigente scolastico Ignazio Sauro introdurranno il dibattito sul tema “In viaggio con Liliana Segre”.  Francesca Giannone  ed Alessandro Hoffmann, dell'Università di Palermo, insieme a Rosaria Li Destri, responsabile del Progetto Remedy  incontreranno gli studenti dell'Istituto comprensivo “21 Marzo” per una  profonda riflessione sul giusto valore e significato da dare alla giornata commemorativa per le vittime dell'Olocausto.

Alle 18, nell'Aula consiliare del Comune di Geraci, il sindaco Luigi Iuppa e Padre Santino Scileppi introdurranno Giuseppe Antista, dell'Accademia di Belle Arti di Palermo e Don Pietro Piraino, Direttore dell'Archivio storico della Diocesi di Cefalù, per ripercorrere la presenza degli ebrei e di altre etnie nella storia di Geraci Siculo e il vissuto di cattolici ed ebrei nella tempesta dei regimi.  A seguire, presentazione del libro “Storia di una famiglia di origine ebrea a Palermo” di Alessandro Hoffmann edito da Carlo Saladino Editore. 

La manifestazione si colloca nel solco delle iniziative che hanno portato, a 7 aprile 2019, data della posa della “pietra d'inciampo” - la prima in Sicilia secondo il percorso ideato da Gunter Demning, - voluta dall'Amministrazione comunale di Geraci Siculo per mantenere viva la memoria del geracese Liborio Baldanza deportato ed ucciso nel lager nazista di Mauthausen.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento