“Geraci, presepe fiorito”: l’evento che anima il piccolo borgo delle Madonie

“Tradizione e passione natalizia in uno dei borghi più belli d’Italia”. E’ slogan scelto per la manifestazione “Geraci, presepe fiorito”, che, dal 21 dicembre al 6 gennaio, animerà il piccolo borgo delle Madonie. Promosso dalla Parrocchia di Santa Maria Maggiore, curata dalle associazioni laiche e religiose del comune madonita, dagli alunni dell’Istituto comprensivo 21 Marzo, da molti volontari e patrocinata dal Comune guidato dal sindaco Luigi Iuppa, l’evento ha come valore aggiunto la “bellezza fiorita” nei secoli, nella fede, nell’arte e nelle usanze di un popolo “pastorale”. 

Sabato 21 dicembre, alle 19, verrà inaugurato il circuito dei presepi allestiti nelle Chiese di Santa Maria La Porta, San Giuliano, Madonna della Catena, Santo Stefano, Chiesa Madre, Chiesa del Collegio di Maria con una conclusione gustosa e genuina che permetterà di degustare prodotti tipici locali in piazza del Popolo. Geraci Siculo quest’anno, a novembre, ha concorso, per la prima volta, all’ottenimento del marchio di qualità dell’ambiente di vita “Comune Fiorito” ed è stato insignito della prestigiosa certificazione insieme ad altri comuni siciliani, tra cui: Gangi, Tusa, Santo Stefano di Camastra, Sinagra e Terme Vigliatore.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Religione, potrebbe interessarti

I più visti

  • Palermo in bici alla scoperta di storie di donne palermitane tra streghe, sante e meretrici

    • 7 marzo 2021
    • Seecily toursim services
  • "Da vivo", lo show di Angelo Duro si fa anche a Palermo: lo spettacolo al Teatro Golden

    • 5 marzo 2021
    • Teatro Golden
  • "Anima mea": Bruno Caruso, Gianbecchina e Saverio Terruso in una mostra

    • Gratis
    • dal 11 febbraio al 11 marzo 2021
    • Galleria Arte 24
  • Piana degli Albanesi, escursione alle serre della Pizzuta alla scoperta di pozzo San Giorgio

    • dal 6 al 7 marzo 2021
    • Serre della Pizzuta
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    PalermoToday è in caricamento