rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Fiere Libertà

Al Don Bosco la prima fiera natalizia sulle identità locali siciliane

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Dal 21 al 22 dicembre 2019 presso l'Istituto Salesiano Ranchibile Don Bosco, via Libertà 199, si terrà la prima Fiera Natalizia dedicata alle identità e prodotti tipici della Sicilia. In esposizione, con possibilità di acquistare, le produzioni e specialità Eno-gastronomiche tipiche locali, piante e fiori della Sicilia con anche la possibilità di degustazione.

In concomitanza alla Fiera Natalizia, il 21 dicembre, alle ore 16:00, presso la Sala Video dell'istituto Don Bosco, si terrà un incontro sul tema "Prodotti identitari e territori sub - rurali" con la presenza di Dario Cartabellotta, dirigente generale dell'assessorato regionale Agricoltura; Valeria Li Vigni, Soprintendente del Mare della Sicilia; Francesco Mastrandrea, presidente Giovani di Confindustria; Franco Andaloro, direttore delle sedi siciliane stazioni zoologiche Anton Dohrn; Salvatore Tosi, CNR-IBAM e direttore del GAL Metropoliest, Roberto Sauerborn, direttore del GAL Tirrenico Mare Monti e Borghi.

Sarà presente anche Vincenzo Figuccia, deputato dell'Ars, promotore del premio "Mancia comu parri, mangia sano mangia siciliano", un contrassegno che vuole identificare una comunità che punta all'eccellenza siciliana, alla filiera corta e quindi al chilometro zero, senza alcuna contaminazione. Sarà occasione anche per fare il punto sui nuovi Distretti del Cibo riconosciuti dalla Regione Siciliana di cui il GAL Tirrenico é stato uno dei promotori per l'affermazione del Distretto del Cibo Nebrodi-Valdemone, grazie alla fusione delle iniziative singole portate avanti dai tre GAL della provincia di Messina GAL Nebrodi Plus, Gal Peloritani e Gal Tirrenico appunto. Il tema del cibo si connette fortemente all'uso e alle trasformazioni del suolo e del paesaggio anche sottomarino. Così, la presenza della Soprintendenza del Mare con la dott. Valeria Li Vigni consentirà di comprendere meglio questo ulteriore legame tra i territori e le culture.

L'iniziativa prende le mosse dalle azioni di cooperazione e promozione che i due organismi Intermedi, il GAL Metropoliest nella provincia di Palermo e il GAL Tirrenico Mare Monti e Borghi, nella provincia di Messina, hanno avviato a favore dei rispettivi territori e delle aziende che propongono prodotti tipici e identitari. Il GAL Metropoliest, in particolare é promotore del Distretto Agri-culturale quale sistema integrato tra mondo rurale e comparto culturale per una loro valorizzazione integrata. Alla Fiera Natalizia del Don Bosco di Palermo saranno presenti molte aziende di molte province siciliane, anche del settore floro-vivaistico. Il GAL Tirrenico Mare Monti e Borghi, infatti, promotore dell'Osservatorio sul settore florovivaistico ha in programma nel 2020 l'avvio di azioni specifiche a favore della cooperazione per la nascita di reti di settore coinvolgendo imprese di tutta la Sicilia. Le aziende possono partecipare rispondendo per email a galtirrenico@gmail.com o al telefono 3484551776. Gli spazi sono a titolo gratuito e saranno assegnati sino ad esaurimento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Don Bosco la prima fiera natalizia sulle identità locali siciliane

PalermoToday è in caricamento