Mostra mercato dedicata alla zootecnia a Gangi: oltre 50 le aziende espositrici presenti

Migliaia i visitatori che hanno affollato il foro boario di contrada Piano. Oltre cento i bovini in vendita, dodici le compravendite realizzate: i numeri dell'edizione 2019 della kermesse che si candida a diventare una delle manifestazioni del settore più importanti di Sicilia

Numeri da record la settima edizione della “Mostra mercato agro-zootecnica” di Gangi che si è conclusa ieri: sono stati migliaia i visitatori e numerosi gli allevatori provenienti da tutte le province dell’Isola che hanno affollato il foro boario di contrada Piano, oltre cento i bovini presenti - di cui 86 partecipanti al concorso interprovinciale -, dodici le compravendite realizzate e 30 le aziende espositrici che hanno occupato gli spazi esterni.

La kermesse dedicata alla zootecnia, promossa dall’associazione Sant’Isidoro in collaborazione con il Comune, si candida a diventare una delle manifestazioni del settore più importanti di Sicilia. Una vera e propria vetrina per la zootecnia e l’agricoltura dove sono state presentate le migliori biodiversità di bovini, ovini, caprini ed equini. 

“Esprimiamo il nostro compiacimento - dichiarano in una nota congiunta l’assessore all’Agricoltura Maria Barreca e il presidente dell’associazione Sant’Isidoro Giuseppe Dinolfo - e ringraziamo chi ha collaborato alla riuscita della manifestazione. Abbiamo ospitato allevatori provenienti dalle province di Palermo, Ragusa, Enna e Siracusa”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quella notte d'amore all'Ucciardone, Graviano: "Ho fatto un figlio ed ero al 41 bis"

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento