menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un’opera, un balletto e un concerto: il programma della web tv del Teatro Massimo

La Cenerentola di Rossini, reinventata dalla regia di Barberio Corsetti, la danza contemporanea di Carolyn Carlson con le sue Short Stories e una delle più amate tra le sinfonie di Mahler, la Quinta

Un’opera, un balletto e un concerto. Il programma della settimana appena iniziata sulla webTv del Teatro Massimo propone da martedì 28 a giovedì 30 aprile la Cenerentola di Rossini, reinventata dalla regia di Barberio Corsetti, la danza contemporanea di Carolyn Carlson con le sue Short Stories e una delle più amate tra le sinfonie di Mahler, la Quinta.

Martedì 28 aprile si sogna e ci si diverte con la fiaba della Cenerentola di Gioachino Rossini, nella versione moderna reinventata con la tecnica del "chroma key" da Giorgio Barberio Corsetti e la direzione di Gabriele Ferro. Il cast vede Chiara Amarù nel ruolo della protagonista, René Barbera in quello del principe, il cameriere Dandini, che si finge principe, è Riccardo Novaro e don Magnifico è Paolo Bordogna. Orchestra e Coro del Teatro Massimo, Maestro del Coro Piero Monti, maestro al cembalo Steven Rizzo.

Mercoledì 29 aprile in programma il grande balletto contemporaneo Carolyn Carlson - Short Stories: a settembre 2018 la coreografa californiana ha presentato al Teatro Massimo cinque coreografie, con una prima rappresentazione assoluta e due prime italiane, che impegnavano tre ballerini della sua compagnia, Céline Maufroid, Sara Orselli e Won Won Myeong, e il Corpo di ballo del Teatro Massimo. Dopo Wind Woman, Evidence su un cortometraggio di Godfrey Reggio, Mandala, Burning, lo spettacolo si conclude con If to leave is to remember, affidato in prima italiana al Corpo di ballo del Teatro Massimo.

Giovedì 30 aprile viene trasmesso il concerto che il 31 ottobre 2018 ha visto sul podio dell’Orchestra del Teatro Massimo il tedesco Hartmut Haenchen, tra i più affermati direttori del repertorio tedesco. In programma una delle più amate tra le sinfonie di Mahler, la Quinta, anche grazie all’Adagietto citato da Visconti in Morte a Venezia.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento