Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cultura

Una ripartenza "Eroica": la stagione estiva del Teatro Biondo all'insegna dei giovani

La pandemia si è trasformata in un'opportunità per una squadra di under 30 guidata da una veterana come Pamela Villoresi. Tra i protagonisti anche un enfant prodige del cinema italiano: Fabrizio Falco

Il palco non è un display, ma se la pandemia si trasforma in un'opportunità per una squadra di under 30 - guidata da una veterana dei teatri come Pamela Villoresi - questa è capace di far correre tutti velocissimi. L'obiettivo è unico e comune e vuole programmare e promuovere un teatro nuovo fatto da artisti emergenti (e non), riscrivendo per certi versi l'orientamento del Biondo. Stavolta al centro del palcoscenico e seduti in platea ci sono loro: i giovani.  

Così, dopo una piccola e ben riuscita parentesi digitale con spettacoli lanciati in streaming e seguiti per stare vicini per come si è potuto al pubblico anche se da casa, il Biondo ricomincia da una pagina bianca. E' la pagina del futuro, che volta quella del passato in favore di una nuova direzione. Giovani da applaudire, giovani tra le poltrone di velluto dello Stabile di via Roma che, per l'estate e per venire incontro alle esigenze anti Covid, si è trasferito in un suggestivo Palazzo Steri pronto ad ospitare un palco "eroico". 

Eroica è il nome della rassegna sopravvissuta a chiusure, cancellazioni, rinvii, spostamenti. Eroica è la cultura al tempo del Covid che ce la fa, nonostante tutto. E si riparte così da quelle poche certezze che fanno luce sul palco, al netto dei neon. Giovani attori, ma anche registi, compositori, scenografi. Ingredienti semplici ma necessari per portare in scena spettacoli di qualità che conquistano anche un pubblico fresco, under 30. 

Non è un caso, così, che i primi due spettacoli della stagione sono condotti da compagnie e registi di giovanissimi. C'è "A noi due", ispirato a "Le menzogne della notte" di Gesualdo Bufalino. La scenografia la firma una giovanissima promessa che porta il nome di Giulia Bellè. Alla regia c'è invece Giulia Randazzo, palermitana di 35 anni da anni a Roma che, col suo tocco classico a tratti contemporaneo, è risciuta a mettere in scena un Bufalino inedito, dove luci fluo, suoni in 3D in cuffia e percorsi sensoriali dentro le carceri dello Steri ne hanno rievocato tutta la letteratura.  

Nella compagnia ci sono Giuseppe Lino, ex allievo della scuola di Emma Dante e Mauro La Mantia il quale, oltre ad aver recitato nel film di Lady Gaga, è uno dei volti più freschi del cinema e del teatro italiano. Classe 1990, cresciuto tra i piccoli allievi del Piccolo Teatro di Milano, ha girato nel 2018 con Paolo Virzì nel film "Notti magiche". 

C'è poi un enfant prodige del cinema italiano che è stato persino al fianco di Bellocchio e Ciprì e, proprio quest'anno, ha vinto il Premio Mastroianni. Si tratta di Fabrizio Falco, classe '88, una carriera tra Roma e Palermo con epicentro a Messina (è sullo Stretto che è nato) e un debutto in grande stile. La sua prima regia è infatti quella de "Il Misantropo", uno degli spettacoli di punta della nuova stagione del Biondo. Congelato a causa della pandemia, "Il Misantropo" ha debuttato in trasferta a Trieste al Teatro Rossetti e a inizio mese anche al Teatro Stabile di Bolzano. Ora torna a casa e sarà in scena per la prima volta in Sicilia dal 15 giugno. 

Coetano di Falco è Davide Cirri, giovane promessa del teatro italiano. Il suo primo spettacolo è stato "Elvira" con Toni Servillo. Anche lui - così come Falco - è tutor della scuola del Biondo. La critica lo ha definito "commovente".  

E infine c'è lui, Alessandro Librio, classe '82 di Erice, uno dei più talentuosi compositori e violinisti della Sicilia. E' lui l'autore della particolare acustica dello spettacolo "A noi due", il primo spettacolo in Italia realizzato con la tecnica del suono binaurale ovvero in 3D con presa diretta del suono dal palco direttamente in cuffia. Un vero e proprio artista del suono che non poteva non far parte del Biondo del futuro che parla ai giovani, vuole i giovani, scommette sui giovani. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una ripartenza "Eroica": la stagione estiva del Teatro Biondo all'insegna dei giovani

PalermoToday è in caricamento