Venerdì, 23 Luglio 2021
Cultura Piazza della Vittoria

Vie dei Tesori, nel chiostro della Questura rinasce l'ufficio di Boris Giuliano

Nell’atrio verrà collocata la sua scrivania originale e, sullo sfondo, sarà posizionata una sagoma in cartone a grandezza reale, ottenuta da una fotografia, raffigurante l'ex capo della Mobile in compagnia del figlio

Nello storico chiostro ottocentesco della Questura di piazza Vittoria rinasce la stanza del vice questore aggiunto Giorgio Boris Giuliano, ucciso dalla mafia nel 1979. Anche quest'anno la polizia parteciperà alle “Vie dei tesori”, manifestazione culturale dedicata alla valorizzazione del patrimonio artistico, culturale e monumentale cittadino, e per l'occasione nella sede della Questura - attraverso un’apposita scenografia - verrà ricreato l'ufficio dell'ex capo della Mobile, uno dei più bravi e valorosi poliziotti che il capoluogo siciliano abbia mai conosciuto.

Nell’atrio verrà collocata la sua scrivania originale e sullo sfondo sarà posizionata una sagoma in cartone a grandezza reale, ottenuta da una fotografia raffigurante Giuliano in compagnia del figlio, bambino. L’iniziativa è già stata proposta in occasione dell’anniversario della morte del vice questore aggiunto, lo scorso 21 luglio. “La stanza virtuale” e il suggestivo chiostro della Questura, rimarranno aperti venerdì, sabato e domenica prossimi, dalle 10 alle 15.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vie dei Tesori, nel chiostro della Questura rinasce l'ufficio di Boris Giuliano

PalermoToday è in caricamento