Biondo, la Passione di Pasqua: online lo spettacolo scritto per la Via Crucis del papa

Sul canale YouTube del teatro, dalle 20 di giovedì 9 aprile alla mezzanotte dell’11, Vincenzo Pirrotta, Antonio Silvia e Pamela Villoresi interpreteranno La Passione di Mari Luzi, che il poeta scrisse per la Via Crucis celebrata al Colosseo da Giovanni Paolo II in occasione del venerdì santo del 1999

In occasione delle celebrazioni pasquali, l’attività online del Teatro Biondo di Palermo propone un contributo poetico di riflessione e compartecipazione: sul canale YouTube del teatro, dalle 20 di giovedì 9 aprile alla mezzanotte dell’11, Vincenzo Pirrotta, Antonio Silvia e Pamela Villoresi interpreteranno La Passione di Mari Luzi, che il poeta scrisse per la Via Crucis celebrata al Colosseo da Giovanni Paolo II in occasione del venerdì santo del 1999. 

Le quindici poesie della breve silloge non seguono le canoniche stazioni, ma accanto alla storia prendono spazio il pensiero, le riflessioni personali, la paura, la preghiera. Si tratta di un’altissima meditazione sull’incarnazione, la morte e la resurrezione di Gesù, rivolta a laici e credenti. Lo stesso Luzi ha ricordato che, quando gli venne proposto di scrivere questo testo, "l’immaginazione già in moto mi prefigurò un testo poematico di cui Gesù fosse l’unico agonista. In un ininterrotto monologo, nella tribolazione della Via Crucis, Gesù confida al Padre la sua angoscia e i suoi pensieri dibattuti tra il divino e l’umano, la sua afflizione e la sua soprannaturale certezza".

"Le riflessioni di Luzi sul dolore e sulla fragilità della condizione umana appaiono oggi di impressionante attualità ma questo sublime testo poetico, che mi ha profondamente commossa, è anche uno straordinario messaggio di speranza e di rinascita" spiega Pamela Villoresi. Sempre giovedì 9, alle 17, andrà in rete su Instagram #BiondiniStreaming, un mix di contributi degli allievi attori della “Scuola dei mestieri dello spettacolo” del Teatro Biondo, i quali leggeranno poesie di Alda Merini, Pablo Neruda, Konstantinos Kavafis e alcuni canti popolari dal repertorio di Rosa Balistreri. 

Infine, domenica 12 alle 16.00 su YouTube, si potrà seguire Odissea - Movimento n°1 di Emma Dante, lo spettacolo di fine corso della prima classe di allievi della Scuola del Biondo, che ha avuto un grande successo nella sua tournée di cinque anni fa, cominciata all’Olimpico di Vicenza dopo l’anteprima estiva andata in scena nella Villa Pantelleria di Palermo. 

A conclusione del primo intenso anno di studio e di laboratorio, i 23 allievi della “Scuola dei mestieri dello spettacolo” diretta da Emma Dante - Manuela Boncaldo, Sara Calvario, Toty Cannova, Silvia Casamassima, Domenico Ciaramitaro, Mariagiulia Colace, Francesco Cusumano, Federica D’Amore, Clara De Rose, Bruno Di Chiara, Silvia Di Giovanna, Giuseppe Di Raffaele, Marta Franceschelli, Salvatore Galati, Alessandro Ienzi, Francesca Laviosa, Nunzia Lo Presti, Alessandra Pace, Vittorio Pissacroia, Lorenzo Randazzo, Simona Sciarabba, Giuditta Vasile, Claudio Zappalà - si sono cimentati con alcuni episodi dell’Odissea di Omero che riguardano in particolare il tema del ritorno a casa dell’eroe.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Attraverso l’esperienza dolorosa del ritorno a Itaca - spiega Emma Dante - ci siamo accostati alle figure di Penelope e Telemaco, che rivelano, nell’attesa di Odisseo, i loro lati più teneri e fragili. Una madre e un figlio aspettano impazienti il ritorno del mito e, durante l’attesa, essi stessi cambiano la propria natura. L’Odissea è il viaggio che ogni essere umano fa nel corso della vita. Il motore di tutto è il movimento verso la propria origine, passando dall’esperienza dell’incontro con figure umane e sovrumane, ninfe e mostri, pretendenti e mendicanti. Le avventure di Odisseo, il campione della menzogna e della generosità, ci permettono di entrare in contatto con il mito". 
.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento