Cultura

“SiciliArte” vola in Cina: al via 30 concerti nei più prestigiosi teatri

Più di sessanta i musicisti in partenza. Il tenore Nuccio Anselmo: "Un’occasione lavorativa che ci sta facendo presentare il meglio della musica italiana ad un pubblico cinese attento e partecipe"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Nuovi e coraggiosi traguardi all’estero per l’Associazione culturale musicale “SiciliArte”. Dopo il grande successo del Requiem K626 di W. A. Mozart, eseguito lo scorso 25 marzo a Palermo, l’Orchestra Filarmonica della Sicilia vola in Cina. Da Nord a Sud, passando per le città di Pechino, Shangai, Heife, Tai Zhou, ChangZou e tante altre città, con ben trenta concerti previsti nei più prestigiosi teatri cinesi come Hefei GrandTheatre, LishuiGrandTheatre, Shanghai PolyGrandTheatre che vedrà impegnati più di sessanta musicisti italiani e i suoi solisti Alberto Profeta (tenore), Maria Rauso (soprano), Francesco Ciprì (tenore), Maria Mondella (soprano), chiamati alla prima tournée extraeuropea della neonata associazione musicale capitanata dal giovane e tenace imprenditore siciliano, il tenore Nuccio Anselmo. 

“Un traguardo - afferma il tenore Nuccio Anselmo - certamente oltre i confini per l’Associazione culturale musicale “SiciliArte. Un’occasione lavorativa che ci sta facendo calcare il palco di teatri meravigliosi presentando il meglio della musica italiana ad un pubblico cinese attento e partecipe”. Un programma musicale tutto all’insegna del lirico europeo storico e del contemporaneo italiano da Giuseppe Verdi a George Bizet, da Giacomo Puccini a Nicola Piovani, Sergio Endrigo, Franco Migliacci, brillantemente diretti ed interpretati con stile dal maestro Aldo Salvagno.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“SiciliArte” vola in Cina: al via 30 concerti nei più prestigiosi teatri

PalermoToday è in caricamento