rotate-mobile
Cultura

“Rivoglio i Matia, con Antonella Ruggiero”: il romanzo d’esordio dello scrittore emergente termitano Dario Zizzo

Un’opera di narrativa generale, evocativa, con un protagonista particolare, poco prima di conoscere il virus che avrebbe cambiato il mondo, con un'apocalisse che non avrebbe tardato ad arrivare

Dario Zizzo, dopo alcuni racconti pubblicati sull’antologia “Vacanze e altri disastri” del Cazzeggio solidale (collettivo di scrittori affermati e non) e in “Dentro una bolla-adolescenza”, esordisce col romanzo “Rivoglio i Matia, con Antonella Ruggiero”, ambientato a Terrasicca, immaginario paese della Sicilia; è una lettera mandata, dal quarantottenne Agilulfo, aspirante scrittore, ad Arianna da cui è stato lasciato; in questa passa in rassegna i ricordi, quelli di gioventù particolarmente, negli anni Ottanta, quando al liceo simula una febbre che lo tiene lontano da scuola, spia della sua natura inconcludente che non cambierà neanche da adulto, quando, dopo aver rivisto la casa decadente e disabitata di una vecchia compagna di scuola, una volta da lui molto frequentata, si convincerà dell’impossibilità del suo sogno di recuperare il passato.

Ma chi è realmente Agilulfo, ed Enzo, l’amico che, prima che prima di trasferirsi lì, lo va a trovare di notte? Il romanzo, pubblicato da Montag edizioni in formato cartaceo (si può acquistare in alcune librerie fisiche e in quelle on-line come IBS, InMondadori e anche su Amazon), si rivolge a tutti, specialmente a chi ha vissuto gli Ottanta, ma anche a chi ne ha solo sentito parlare, per conoscere quegli anni giovani in cui essere giovani fu come esserlo due volte, vivere una gioventù al quadrato. Il lettore troverà personaggi sconosciuti, anche carichi di valore simbolico, e altri famosi come il campione di “Superflash” Roby Rosi, Davide Astori, Lilli Carati, Bettino Craxi e Freak Antoni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Rivoglio i Matia, con Antonella Ruggiero”: il romanzo d’esordio dello scrittore emergente termitano Dario Zizzo

PalermoToday è in caricamento