Il racconto delle migrazioni in un libro di Valentina Gebbia

"Metà bianchi Metà neri" è il tenero racconto del fenomeno migratorio visto con gli occhi di un bambino. Sarà presentato il 30 maggio alla Feltrinelli

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Metà bianchi metà neri" è il delicato racconto del fenomeno migratorio e del suo portato umano e sentimentale. Attraverso gli occhi del piccolo Torè viene raccontato l’arrivo di quattrocento migranti sull’isola di Linosa. Qui, nello spazio ristretto di una comunità accogliente e disponibile nei confronti del prossimo, nascono sentimenti e legami inaspettati.

Una storia scandita attraverso le pagine di un diario in cui il bambino registra quanto accade intorno a lui, a partire dall'amicizia con un coetaneo appena sbarcato... Il libro scritto da Valentina Gebbia (Dario Flaccovio editore) sarà presentato in anteprima alla Feltrinelli di Palermo (via Cavour, 133) giovedì 30 maggio alle 18.

Insieme all’autrice saranno presenti Giusto Catania, preside, docente di Italiano ed esperto di tematiche legate alle migrazioni, Cristina Errera, linosana convinta e Giancarlo Naselli, giovanissimo allievo attore che interpreterà alcuni brani.

Torna su
PalermoToday è in caricamento