Cultura

Da Simonetta Agnello Hornby a Pamela Villoresi, il programma de La via dei librai "web"

Si arricchisce di altri due appuntamenti la quinta edizione della manifestazione che sarà al momento solo online dal 23 al 27 aprile. Ogni giorno apertura alle 9 con i contributi di biblioteche, musei ed enti culturali. In programma anche le letture e uno spazio per bambini

Sono Simonetta Agnello Hornby e Pamela Villoresi le sorprese finali del cartellone della quinta edizione della via dei librai che inizierà giovedì 23 aprile con il saluto inaugurale dell’Assessore alle Culture, Adham Darawsha per concludersi lunedì 27. La scrittrice palermitana si collegherà sabato 25 alle 19 da Londra per un incontro con il sindaco Leoluca Orlando, al quale parteciperanno anche imprenditori e operatori del settore del turismo e dei viaggi: al centro della conversazione La prospettiva internazionale di una identità culturale a partire dal libro e della lettura.

Domenica 26 invece Pamela Villoresi, direttrice del Teatro Biondo, discuterà con la giornalista Elvira Terranova, de: La città internazionale e il senso della comunità oggi. Uno sguardo al femminile, a moderare il dibattito sarà Roberto Leone. Questi appuntamenti completano il cartellone della via dei librai 2020 che vivrà il suo momento clou nella giornata di apertura giovedì 23 con l’intervento di Stefania Auci, autrice dei Leoni di Sicilia, il caso letterario del 2019, ancora oggi presente nelle classifiche di vendita nazionali. Il 24 invece la presentazione del libro Futuro. Politiche per un diverso presente di Maurizio Carta che dialogherà con Piero Longo, Gianfranco Marrone e Adriano Le Moli. Modererà Guido Santoro.

Il 25 aprile gli eventi clou saranno tre. Il primo alle 12,30 sarà il faccia a faccia tra il sindaco Leoluca Orlando e il giornalista Alan Friedmann. Alle 18,30 Francesco Lombardo del comitato scientifico incontra l’Arcivescovo di Palermo Corrado Lorefice, al centro della discussione “Altruismo, relazione, amore nella città-comunità”. E pure immerso nell’attualità è il dibattito che seguirà alle 19 ed al quale prenderanno parte il sindaco Leoluca Orlando, la scrittrice Simonetta Agnello Hornby, l’amministratore della Gesap Scalia e gli operatori turistici Mangia e Farruggio. Modera Marco Romano, vicedirettore responsabile del Giornale di Sicilia. Tema La prospettiva internazionale di una identità culturale a partire dal libro e della lettura.

Il 26 sempre alle 19 saranno Pamela Villoresi, direttrice del teatro Biondo e la giornalista Elvira Terranova a La città internazionale e il senso della comunità oggi. Uno sguardo al femminile. A moderare l’incontro il giornalista Roberto Leone. Infine il 27 aprile, ultimo giorno della manifestazione, si parlerà “Riflessioni e idee sull’attualità e sulla prospettiva delle attività culturali nell’attuale condizione di distanziamento sociale”. Alle 19 ci saranno in collegamento il sovrintendente del Teatro Massimo, Francesco Giambrone, il direttore artistico di una Marina di libri, Piero Melati e il capo della redazione di Palermo di Repubblica, Enrico del Mercato.

Il palinsesto completo

Dopo quattro anni sulle strade del centro storico attorno alla Cattedrale, La Via dei Librai si misura quindi, per la prima volta, costretta dalla emergenza sanitaria, con una edizione al momento sul web. Il lavoro fatto nelle prime edizioni, ha portato alla nascita ed alla crescita di una comunità che questa volta invece che sull’asfalto di via Vittorio Emanuele, si raccoglie su internet. Nel 2019 sono stati quasi centomila coloro che hanno visitato gli stand e partecipato alle iniziative. Vedremo alla fine i numeri delle presenze virtuali. I numeri delle due anteprime del 9 e del 16 aprile, in questo senso, sono stati incoraggianti.

Tra i partner istituzionali, insieme al sistema bibliotecario della Città di Palermo, gli istituti culturali palermitani della Regione Siciliana: la Biblioteca centrale della Regione Siciliana “Alberto Bombace”, il Museo regionale d’arte contemporanea di Palazzo Riso, la Galleria regionale di Palazzo Abatellis, il Museo archeologico “Antonino Salinas”, il Centro regionale per l'inventario, la catalogazione e la documentazione grafica, fotografica, aerofotogrammetrica, audiovisiva. La manifestazione benificia del patrocinio dell’Assessorato regionale dei beni culturali e dell’identità.

 "Il percorso verso la fase web de "La Via dei Librai 2020 #lacittainternazionale" prosegue e i primi segnali dell'attenzione da parte di numerosi componenti della comunità del libro e della lettura e dei cittadini più in generale ci fanno pensare che il messaggio #laculturanonsiferma sia, passo a passo, sempre più condiviso. Noi, insieme a commercianti del Cassaro, manteniamo l'impegno che abbiamo assunto a partire dal 2016 e invitiamo tutti coloro che vorranno, a seguire La Via dei Librai Web dal 23 al 27 aprile prossimo" dichiarano i componenti del Comitato scientifico della manifestazione, Francesco Lombardo, Giulio Pirrotta, Giuseppe Scuderi con Giovanna Analdi, presidente dell’Associazione Cassaro Alto. 

Ogni giorno sono previsti 15 appuntamenti divisi per fasce orarie e sezioni. I canali ufficiali sui quali sarà possibile seguire le iniziative sono la pagina Facebook La Via dei Librai e i website www.laviadeilibrai.it e www.ballarosignificapalermo.it. La Via dei Librai è promossa dal Comitato La via dei Librai, in collaborazione con l'Associazione Ballarò significa Palermo e l'Associazione Cassaro Alto e dal Comune di Palermo, con il patrocinio della ‘Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco’, del ‘Centro per il Libro e la Lettura’ del Ministero dei Beni Culturali, del ‘Maggio dei Libri’, e della Regione Siciliana e con il supporto di Confcommercio Palermo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Simonetta Agnello Hornby a Pamela Villoresi, il programma de La via dei librai "web"

PalermoToday è in caricamento