Cultura

"Il pensiero nella materia", l'esordio letterario di Gaetano Randazzo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Nella splendida cornice di Villa Niscemi è stato presentato Sabato pomeriggio a Palermo il romanzo d'esordio, dello scrittore Gaetano Randazzo, dal titolo "Il pensiero nella materia". In una sala gremita, l'autore del libro ha raccontato i motivi che hanno ispirato la genesi e lo sviluppo della trama di questo straordinario thriller ambientato a Palermo. La protagonista Flavia Walsh è un fisico nucleare che sta conducendo importanti studi sul parkinson con un passato doloroso condizionato dalla scomparsa misteriosa di suo padre, luminare e premio Nobel dedito alla ricerca scientifica.

La scoperta casuale di un file nascosto per trent'anni la condurrà verso un'affascinante missione alla scoperta della verità su suo padre e sui motivi della sua scomparsa. Per dipanare un mistero che si farà sempre più complesso e intricato, Flavia si troverà a combattere contro loggie e poteri occulti, sostenuta da un'amica giornalista e da altri due compagni di viaggio desiderosi di aiutarla. Non vi sveliamo il finale perché il libro merita di essere divorato fino all'ultima pagina e ritengo che meriti una lettura appassionata e attenta per i numerosi colpi di scena. Il pensiero nella materia è un'opera che vagabonda tra azioni e passione, proponendo in chiave letteraria aspetti matematici già noti al grande pubblico nella serie televisiva di successo Numbers.

L'autore è attento a dosare i tempi della narrazione per creare la giusta suspence senza annoiare il lettore. Questo romanzo, va detto, ha il pregio di non stagnare su tempi morti e questo lo rende molto godibile. Per Gaetano Randazzo un inizio promettente. Ne sentiremo parlare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il pensiero nella materia", l'esordio letterario di Gaetano Randazzo

PalermoToday è in caricamento