Bagheria: "La Battaglia di Ponte Ammiraglio" sarà esposta al museo Guttuso

Il pannello dipinto dai fratelli Ducato, storici decoratori di carretti siciliani, che si trovava nella sezione del Pci è stato consegnato al Comune. Il sindaco Tripoli: "Ringrazio chi fino a oggi ha custodito quest'opera e ha deciso di darla all'amministrazione"

“La Battaglia di Ponte Ammiraglio”, pannello dipinto dai fratelli Ducato, la storica famiglia bagherese di decoratori di carretti e firmato dal maestro Renato Guttuso, sarà esposto nella sala dedicata alla pittura del carretto al Museo Gutuso. La consegna ufficiale all’amministrazione comunale di Bagheria da parte dell’ex gruppo Pci-Pds.Ds Bagheria è avvenuta lo scorso 28 dicembre a villa Cattolica.

Alla consegna erano presenti il sindaco di Bagheria, Filippo Maria Tripoli, l’assessore alla Cultura Daniele Vella, l'artista Michele Ducato, il professore Nino Monreale e la dottoressa Dora Favatella Lo Cascio. Il pannello de “La Battaglia di Ponte Ammiraglio” fu realizzato da “Nofrio” e “Minicu” Ducato nel 1953, copiando la nota opera del maestro Renato Guttuso (esposta oggi agli Uffizi). Guttosuo vi appose la sua firma avendolo visto ed apprezzato nella sezione del Pci. Le dimensioni dell’opera sono 1,75 per 2 metri, è diviso in due parti una realizzata da Onofrio Ducato e l’altra da Domenico Ducato.

Il pannello, sempre stato presente nella storica sezione comunista bagherese, è stato consegnato al Comune di Bagheria per il mueso Guttuso da Pietro Pagano, che lo ha conservato da quando si sono sciolti i Ds e che, con emozione, ha raccontanto i trascorsi dell'opera e la necessità di renderla fruibile alla città consegnandola all'amministrazione. "Il recupero delle nostre radici che ci proiettano su un piano nazionale ed oltre è tra gli obiettivi di questa amministrazione" ha detto l'assessore Vella «è un pannello che racchiude parte della migliore Bagheria artistica: dipinto dai Ducato , firmato da Guttuso, fotografato da Scianna e ricostruito da Tornatore in Baaria". 

"Ringrazio coloro che fino ad oggi hanno custodito quest'opera e che hanno deciso di consegnarlo a questa amministrazione - ha detto il sindaco di Bagheria, Filippo Maria Tripoli - provengo da una tradizione politica diversa ma devo riconoscere che la storica cultura della sinistra bagherese in città avuto diversi meriti soprattutto nell'ambito culturale". 

A raccontare la storia dell'opera in un amarcord di ricordi familiari Michele Ducato che, seguendo le orme della storica famiglia bagherese di decoratori di carretti, persegue la stessa opera. Ne traccia invece un profilo artistico Dora Favatella Lo Cascio già direttrice del museo Guttuso ed oggi consulente a titolo gratuito dell'amministrazione Tripoli. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il professor Nino Monreale ha delineato il quadro storico cui risale il pannello: "C'è un'amministrazione sensibile per questo si è deciso di consegnare al Comune quest'opera". Tra il pubblico anche l'onorevole Concetta Ducato e Gino Castronovo che hanno contribuito con un intervento. In occasione della consegna è stata organizzata anche una piccola mostra fotografica con una raccolta di fotografie curata dall’associazione “Natura e Cultura” raccolta che annovera anche una foto, risalente agli anni ’60, del noto fotografo bagherese Ferdinando Scianna, per sua gentile concessione, che ritrae Renato Guttuso con alle spalle il pannello dei Ducato. C’è anche un’immagine scattata su una delle scene del film “Baaria” di Giuseppe Tornatore in cui viene riprodotto il pannello e poi altre foto del fotografo Gabriele Lentini che mostrano Minicu Ducato che opera sul pannello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid e la paura di un nuovo lockdown, Miccichè: "Sarebbe morte Sicilia"

  • In Sicilia nuova ordinanza anti Covid: ingressi limitati nei locali, più controlli e stretta sui migranti

  • La corsa in ospedale e la disperazione, bambino di 3 mesi muore al Di Cristina

  • Maltempo in arrivo: temporali e rischio grandine, scatta l'allerta meteo

  • Coronavirus, in Sicilia accertati altri 29 nuovi positivi: tre a Palermo

  • Coronavirus, in Sicilia 32 nuovi casi (più della Lombardia): 5 a Palermo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento