Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cultura Montepellegrino

Cala il sipario sulla Palermo Comic Convention: 30 mila visitatori in tre giorni 

Grande successo per il padiglione dei videogames e l'area tematica dedicata ad Harry Potter. Tanti i momenti di partecipazione, dalle gare al travestimento più bello dei cosplay al concerto del re delle sigle dei cartoon Giorgio Vanni

L'edizione 2018 di Palermo Comic Convention - Foto di Scattando Palermo

L’area tematica dedicata a Harry Potter, i tornei di tiro con l’arco, subbuteo e scacchi e il padiglione dedicato ai videogiochi protagonisti induscussi della quarta edizione del Palermo Comic Convention che si è chiusa ieri con trentamila presenze complessive. Gli amanti del fumetto hanno potuto misurarsi con le sessioni live e i panel di professionisti, tra cui il maestro manganaka giapponese Shintaro Kago, ospite numero uno, e il talento Giulio Rincione, che ha firmato il manifesto del festival.

Tanti altri i grandi momenti di partecipazione, come le gare al travestimento più bello dei cosplay e il concerto del re delle sigle dei cartoon Giorgio Vanni sabato sera. Gli appassionati di cinema e serie tv, invece, hanno potuto incontrare l’attore britannico Tom Hopper, noto per aver recitato in serie tv come “Il Trono di Spade”, Doctor Who e Black Sails. A lui il festival ha dedicato una statua, realizzata dallo scultore palermitano Giacomo Muraglia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cala il sipario sulla Palermo Comic Convention: 30 mila visitatori in tre giorni 

PalermoToday è in caricamento