rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cultura

Natale a Palermo: la rassegna di concerti chiude con 8 mila spettatori

L'iniziativa chiude con i numeri più alti di sempre. Sono stati 300 i musicisti coinvolti

La quattordicesima edizione di Natale a Palermo chiude con l’ultimo sold out: oltre 1.500 spettatori ieri sera nella chiesa di San Domenico – seduti ovunque, tra i banchi, sui gradini dell’altare, dinanzi alle cappelle; giovani, anziani, famiglie con i bimbi piccoli - e ottomila in tutto per i dieci concerti della rassegna, con trecento musicisti impegnati, tra giovani orchestrali, professionisti, direttori; ma anche ventuno diversi club service tra Rotary, capitanati dal Rotary Palermo Est, poi Lions, Soroptimist e Inner Wheel; e sette associazioni culturali.

Numeri mai ottenuti per il cartellone costruito ogni anno dai club servizi e offerto gratuitamente alla città: concerti sempre pienissimi, sin dal primo appuntamento in Cattedrale con la Massimo Youth orchestra, nel giorno di santo Stefano, fino all’ultimo, ieri sera, nel pantheon palermitano, con la giovane Orchestra di fiati trapanese, diretta da Rosario Rosa e Nicolò Scavone e Franco Foderà solista al piano, protagonista di una applauditissima cavalcata musicale dedicata Gershwin. Tra loro, il Wind Ensemble, l’orchestra di fiati “La Nuova Generazione” il coro polifonico Cantate Omnes, il duo AltoPiano e il Monesis duo, il duo jazz Sergio Munafò e Pamela Barone il Trio Classicu Sicilianu, il Sicily Ensemble.

“Tanta voglia di palermitani e turisti di partecipare e tanta soddisfazione per il Comune che ha potuto contare sul volontariato culturale. La prima edizione nacque con il mio lavoro da assessore; la prossima, la quindicesima, sarà un evento istituzionalizzato e sostenuto – dice l’assessore comunale alla Cultura Giampiero Cannella, intervenuto ieri all’ultimo concerto; “Le presenze ci hanno stupito e ripagato dal grande impegno di tutti i club service che si sono messi in gioco – sottolinea l’ideatore della rassegna Giacomo Fanale mentre il direttore artistico Gaetano Colajanni spiega che “è stato un successone enorme, che ha accontentato generi diversi e gusti differenti, dal classico al contemporaneo. Ed è piaciuta a tutti”. E il neo direttore di Settimana delle Cultura, Giorgio Filippone spiega che “la nostra Settimana è partner di questa splendida iniziativa che ci ha riunito in concerti tutti sold out. Siamo stati felici di esserci”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale a Palermo: la rassegna di concerti chiude con 8 mila spettatori

PalermoToday è in caricamento