Per valorizzare le oltre mille rare monete della biblioteca nascerà un museo

Firmato l'accordo tra il Comune e l'Università. Il Dipartimento di Scienze Umanistiche offrirà il proprio supporto al progetto attraverso l’istituzione di un apposito comitato scientifico

Valorizzare le oltre mille monete di età araba e normanna del fondo numismatico posseduto dalla Biblioteca comunale. E' questo l'obiettivo del protocollo di intesa siglato tra il Comune e l'Università. Questi esemplari costituiranno il patrimonio di un nuovo museo permanente che l’Amministrazione intende realizzare nei locali della chiesa dei SS. Crispino e Crispiniano, annessi alla Biblioteca comunale: il Museo del Nummarium. Il documento è stato sottoscritto dalla dirigente del Servizio sistema bibliotecario cittadino Eliana Calandra e dal direttore del Dipartimento di Scienze umanistiche Marcella Piazza.  

Il Dipartimento di Scienze Umanistiche, attraverso la cattedra di Storia dei Paesi Islamici e quella di Lingua e Letteratura araba, già da tempo promuove gli studi storici, artistici, linguistici e letterari sull’Islam e sulla presenza musulmana in Sicilia. Con la nuova intesa offrirà il proprio supporto al progetto del nuovo museo attraverso l’istituzione di un apposito comitato scientifico diretto da Antonino Pellitteri, professore ordinario di Storia dei Paesi islamici, i cui componenti saranno individuati di comune accordo tra Assessorato alle Culture e Università.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il comitato avrà anche il compito di curare i rapporti con le istituzioni accademiche e culturali di paesi arabi e musulmani, nonché di promuovere studi e iniziative culturali sul tema. "Ringraziamo il Dipartimento di scienze umanistiche dell'Università per la collaborazione offerta per la realizzazione di questo progetto - hanno dichiarato il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore alle Culture Adham Darawsha - che non soltanto si lega alla storia di Palermo, che ha da sempre avuto un rapporto privilegiato con gli arabi e i normanni, ma che ci consente di recuperare e rivitalizzare la memoria di luoghi e beni comuni della nostra città poco conosciuti, rendendoli fruibili a tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Palermo, ragazza di 27 anni muore dopo avere mangiato gamberi

  • La corsa in ospedale e la disperazione, bambino di 3 mesi muore al Di Cristina

  • Tragedia a Isola, accusa un malore mentre esce dall'acqua e muore in spiaggia

  • Maltempo in arrivo: temporali e rischio grandine, scatta l'allerta meteo

  • Suicidio in via Guido Cavalcanti, commerciante di 62 anni si toglie la vita

  • "Ho ucciso io quella donna cinque anni fa: le ho stretto una corda al collo per sei minuti"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento