Le Vie dei tesori, porte aperte in Questura: gli agenti vestono i panni delle guide

Saranno loro a spiegare ai visitatori la storia e le opere di pregio che si trovano dentro al palazzo. Nel chiostro cinquecentesco sarà allestita anche una mostra con le apparecchiature d’epoca utilizzate nel corso di sopralluoghi sulla scena del crimine

Il chiostro della Questura

Anche quest’anno la polizia partecipa a Le Vie dei tesori, manifestazione culturale giunta alla tredicesima edizione, aprendo le porte del palazzo che ospita la Questura. A far da speciali guide nell’affascinante percorso di scoperta della storia e delle opere di pregio artistico che caratterizzano quella che fino all’ottocento costituì la dimora dei padri “Redentori dei cattivi”, appartenenti all’Ordine dei Trinitari, saranno gli stessi agenti che ogni giorno ne attraversano le stanze e i corridoi e che, in questo caso, per due giorni, svestiranno i panni dei poliziotti per vestire quelli di storici e critici d’arte.

All’interno del suggestivo chiostro cinquecentesco del palazzo sarà allestita un’interessante mostra a cura del Gabinetto di polizia scientifica, che consentirà ai visitatori di conoscere e toccare con mano apparecchiature e strumentazioni d’epoca utilizzate dagli specialisti della polizia nel corso di sopralluoghi sulla scena del crimine o per lo svolgimento degli esami di laboratorio. Il palazzo della Questura rimarrà aperto alle visite dalle 10 alle 14 di domani e di domenica 13 ottobre.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperone sotto shock, annuncia suicidio su Facebook e si toglie la vita

  • E' morto "U Zu Totò", per 50 anni ha fritto panelle e crocchè accanto alla Fiera

  • Tragedia a San Lorenzo, donna accusa malore e muore fuori da un locale

  • Era scomparso giovedì, 40enne ritrovato in centro: "Ha già abbracciato le sue bimbe"

  • Papà di tre bimbe sparisce nel nulla, ore di angoscia per i familiari di Alfonso Bagnasco

  • Incidente sulla Palermo-Mazara, tir sbanda e il conducente viene sbalzato sull'asfalto: è grave

Torna su
PalermoToday è in caricamento