Cultura

L’Arianna Art Ensemble protagonista del secondo appuntamento della decima stagione di Musicamente

Una serata all’insegna della viola d’amore, dell’oboe d’amore, della viola da gamba e del fagotto barocco, con un repertorio dedicato a Georg Philipp Telemann.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Sarà l’Arianna Art Ensemble ad esibirsi in occasione del del secondo appuntamento della X stagione concertistica dell’associazione MusicaMente di Palermo, con un concerto che in programma lunedì 31 maggio, alle 18.15, presso l’Oratorio di San Mercurio, vedrà protagonisti strumenti che raramente si ha occasione di ascoltare e ammirare: la viola d’amore, l’oboe d’amore, la viola da gamba e il fagotto barocco. Sette musicisti e undici strumenti per un programma vario e virtuoso che incorona il compositore e organista tedesco Georg Philipp Telemann come principe della serata.

“Il concerto darà la possibilità di ascoltare due strumenti molto affascinanti ma raramente ascoltati nelle sale da concerto: la viola d’amore e l’oboe d’amore, la cui denominazione già evoca dolcezza e delicatezza”, spiega Cinzia Guarino, presidente del’associazione MusicaMente, che prosegue: “L’oboe d’amore appartiene alla famiglia degli strumenti ad ancia doppia, come il tradizionale oboe, ma è leggermente più grande e con un timbro più tranquillo e sereno. La viola d’amore, invece, si distingue dalla viola grazie alla presenza delle corde di risonanza, che generano suono ricco di armonici, particolarmente dolce e caldo”. L’Arianna Art Ensemble proporrà il quartetto in sol minore TWV 43, la Sonata per viola da gamba TWV 41, il Trio in fa maggiore per flauto dolce, viola da gamba e continuo, di Georg Philipp Telemann, la sonata per fagotto e continuo, e la trio sonata in fa magg. di Johann Friedrich Fasch e il concerto in sol maggiore per oboe d amore, viola d amore e fagotto di Johann Michael Böhm. Compongono l’ensemble Alessandro Nasello, al fagotto barocco e flauto, Giorgio Chinnici, alla viola d’amore e viola, Gioacchino Comparetto, all’oboe d’amore e oboe, Marco Lo Cicero, viola da gamba e violone, Viviana Caiolo al violoncello, Sara Bagnati al violino e Cinzia Guarino al clavicembalo.

La X stagione concertistica di MusicaMente, che si è aperta lo scorso 14 maggio con il concerto trasmesso in diretta streaming sui canali social dell’associazione, con protagonisti Giovanni Antonini, Giovanni Sollima e Tindaro Capuano, proseguirà fino al 29 dicembre tra le principali chiese e i principali oratori della città. La stagione concertistica quest’anno, nonostante le restrizioni dovute al Covid-19, vede raddoppiato il numero dei concerti, proprio per offrire un’offerta più vasta al suo pubblico. Promossa dall’AIAM, Associazione Italiana Attività Musicali, la stagione sarà patrocinata dall’Ersu, l’Ente Regionale per il diritto allo Studio Universitario di Palermo. Ogni studente universitario, infatti, avrà diritto ad una riduzione del biglietto dei concerti inseriti nella programmazione della stagione.

INFO E PRENOTAZIONI assmusicamente@gmail.com Il costo dei singoli biglietti è di 10 euro ridotto 5 euro, per over 65 e studenti convenzione Ersu. Le sale saranno a capienza ridotta per protocolli di sicurezza anti Covid- 19. E’ obbligatoria la prenotazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Arianna Art Ensemble protagonista del secondo appuntamento della decima stagione di Musicamente

PalermoToday è in caricamento