L'istituto Cervantes presenta la prima antologia bilingue spagnolo-italiano di poesie di Almudena Guzmán

In collaborazione con il dipartimento di scienze umane dell'università

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

L'Instituto Cervantes di Palermo presenta, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Umane dell'Università di Palermo, la prima antologia bilingue spagnolo-italiano di poesie di Almudena Guzmán dal titolo “Come onde”, a cura della casa editrice UnipaPress. L'antologia, curata da Ambra Pinello, fa parte della raccolta Translitterae, come sezione italo-spagnola: “Mujeres para Mujeres” dedicata al dialogo intralinguistico tra autrici e traduttrici, diretta da Assunta Polizzi e Antonino Velez. Quest'attività conclude un percorso iniziato nel 2019 quando, in occasione della Giornata Mondiale della Poesia, l’Instituto Cervantes di Palermo organizzò un incontro letterario in collaborazione con l'Università di Palermo la cui protagonista era la poetessa Almudena Guzmán. Durante la prima parte dell’incontro la poetessa fece un recital di alcune sue poesie per gli studenti del corso di traduzione letteraria che nei mesi precedenti avevano letto e tradotto una selezione di sue poesie. Sono proprio questi testi che hanno unito in un filo immaginario autrice e studenti ad essere diventati la raccolta antologica “Come onde”.

La pubblicazione di Almudena Guzmán, oggetto della conferenza del 19 novembre, è la seconda che l'Instituto Cervantes di Palermo ispira e supporta dopo l'antologia dedicata alla poetessa spagnola Gloria Fuertes, sempre pubblicata da Unipapress, all'interno della raccolta Translitterae: “Mujeres para Mujeres”. Almudena Guzmán ha una laurea in Filologia Spagnola. È stata critica teatrale e letteraria per il supplemento culturale del quotidiano ABC e ha lavorato come filologa e giornalista per la "Fundéu BBVA" (Fondazione per lo Spagnolo Urgente). Ha insegnato in laboratori di scrittura creativa presso l’Instituto Cervantes di Madrid e attualmente tiene dei corsi monografici sulla poesia presso l'Università Complutense di Madrid. La sua opera poetica appare in numerose antologie e studi nazionali e stranieri sulla poesia spagnola contemporanea.

Ha pubblicato i seguenti libri di poesia: Poemas de Lida Sal (Libros Dante, Madrid, 1981; Accésit Premio de Poesía “Puerta del Sol”), La playa del olvido (Altair, Gijón, 1984; Premio de Poesía “Altair”), Usted (Hiperión, Madrid, 1986; Finalista Único del Premio de Poesía “Hiperión”), El libro de Tamar (Rusadir, Melilla, 1989; Premio Internacional de Poesía “Ciudad de Melilla”), Calendario (Hiperión, Madrid, 1998), El príncipe rojo (Hiperión, Madrid, 2005; Premio Internacional de Poesía “Claudio Rodríguez” 2004), Zonas comunes (Visor, Madrid, 2011; Premio Internacional de Poesía “Tiflos”) y El jazmín y la noche. Poesía reunida 1981-2011, Visor, 2012).

Come partecipare all'evento: per partecipare all'evento gratuito è necessario ottenere le credenziali per accedere alla piattaforma Zoom inviando una mail a cultpal@cervantes.es o scrivendo alla pagina Facebook dell'Instituto Cervantes entro e non oltre le ore 12:00 del 19 novembre 2020. 

Torna su
PalermoToday è in caricamento