Il piano di Oxana Shevchenko, il violoncello di Christoph Croisé: concerto di Palermo Classica

L’unico duo presente nell’intero cartellone del festival di Palermo ClassicaWinter: domenica (26 gennaio) alle 19,15 nell’ex chiesa di San Mattia ai Crociferi, alla Kalsa, si esibiranno la pianista kazaka Oxana Shevchenko e il violoncellista svizzero-franco-tedesco Christoph Croisé, considerato uno dei giovani solisti più affascinanti emerso negli ultimi anni. I due giovani concertisti proporranno pagine di rara bellezza di Bach, la Sonata n. 2 in Re maggiore per viola da gamba e clavicembalo, BWV 1028 e la Sonata n. 3 in Sol minore per viola da gamba e clavicembalo, BWV 1029; una piccola perla di Mozart, l’ “Andantino per violoncello e pianoforte, KV Ann. 46” e la “Sonata in Do maggiore per violoncello e pianoforte, Op. 119” di Prokofiev. Biglietto: 14,50 euro.

Per le due mini rassegne-satellite di Palermo Classica, venerdì 24 gennaio al MAK (Galleria delle Vittorie) per Mak-ing Classics Soul Songs, concerto della vocalist Marianna Costantino e del pianista Vincenzo Piccione; il sabato (25 gennaio) per Mak-ing Jazz Music, tocca al duo Pamela Barone (voce) e Sergio Munafò (chitarra).

Lodato per la riproduzione "delicata ma virtuosistica" (BBC Music Magazine), il violoncellista svizzero-franco-tedesco Christoph Croisé si sta rapidamente costruendo una reputazione internazionale come uno dei i giovani solisti più affascinanti emerso negli ultimi anni. Ha iniziato a suonare il violoncello a sette anni sotto la guida di Katharina Kühne. Dal 2007 studia con Alexander Neustroev e, a partire dal 2013, con Wolfgang Emanuel Schmidt all'Università delle Arti di Berlino.A 17 anni, ha debuttato alla Carnegie Hall, dove da allora si è esibito in diverse occasioni. Suona regolarmente anche alla Tonhalle di Zurigo, alla Berliner Philharmonie, alla Wigmore Hall di Londra, alla Vienna Konzerthaus, la Residenz Munich, la Capella St. Petersburg, la Philharmonia St. Petersburg e la Philharmonia Baku, diretto da Sanderling, Venzago, Boyd, Gendre, Griffiths, alla guida di varie orchestre. Christoph Croisé è regolarmente invitato a esibirsi in festival prestigiosi a San Pietroburgo, New York e Baku, in Europa e in Oriente. Il suo album di debutto con Oxana Shevchenko è stato pubblicato nel maggio 2015 su Quartz Classics. Nel febbraio 2017 è stato pubblicato il suo secondo album su Genuin Records con il concerto per violoncello di Othmar Schoecks. Il suo terzo album con entrambi i concerti per violoncello di Haydn è stato pubblicato su AVIE Records a marzo 2019. Suona un violoncello Goffriller realizzato a Venezia nel 1712.

Oxana Shevchenko (nata ad Almaty, in Kazakistan) è riconosciuta a livello internazionale come una pianista di eccezionale talento,  richiesta tanto come solista quanto come musicista da camera. Il suo debutto è stato a nove anni come solista con l'Orchestra Nazionale Sinfonica Kazaka, e a 17 ha suonato a Vilnius con l'Orchestra Sinfonica Nazionale Lituana diretta da Juozas Domarkas nel 2004. A 23 anni, ha vinto il primo premio allo Scottish International Piano Competition, e con la Delphian Records ha registrato il suo primo cd di musiche di Shostakovich, Mozart, Liszt e Ravel. Ha ottenuto riconoscimenti internazionali in Italia, Armenia, Giappone; il premio internazionale della critica e il Premio speciale per la migliore interpretazione dei lavori di Busoni al Ferruccio Busoni International Piano Competition nel 2009. Oxana ha suonato con le orchestre sinfoniche di tutto il mondo, nelle principali sala da concerto e teatri, diretta da Vladimir Ashkenazy, Martyn Brabbins, Pascal Verrot, Koji Kawamoto e Rumon Gamba. Brillante musicista da camera, Oxana ha collaborato con musicisti come il Kopelman Quartet, il Brodsky Quartet, Narek Hakhnazaryan, Ray Chen e Alena Baeva. Dal suo paese natale si è trasferita al Conservatorio Tchaikovsky di Mosca, dove ha studiato con Elena Kuznetsov; al Royal College of Music di Londra, sotto la guida di Dmitri Alexeev; e si è diplomata nel 2018 all’Accademia Santa Cecilia a Roma sotto la guida di Benedetto Lupo.

I biglietti dei concerti a San Mattia sono acquistabili presso l'Accademia Palermo Classica in via Paolo Paternostro, 94; la sera stessa del concerto all’ex chiesa di San Mattia. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Miserere all'Albergheria, un concerto gratuito per salutare padre Cosimo Scordato

    • 30 settembre 2020
    • Chiesa di San Francesco Saverio all'Albergheria
  • Petrotto e Farida, il concerto di beneficenza alla chiesa di San Pi­e­tro e Paolo aposto­li​ ​

    • Gratis
    • 1 ottobre 2020
    • Chiesa SS Pietro e Paolo
  • Toni Piscopo quartet in concerto, appuntamento musicale al Miles Davis

    • 2 ottobre 2020
    • Miles Davis Jazz club

I più visti

  • Mercato del contadino a Ficuzza: ogni domenica l'appuntamento enogastronomico

    • Gratis
    • dal 26 luglio al 25 ottobre 2020
    • Real Casina di Caccia di Ficuzza
  • Miserere all'Albergheria, un concerto gratuito per salutare padre Cosimo Scordato

    • 30 settembre 2020
    • Chiesa di San Francesco Saverio all'Albergheria
  • Terracqueo, una grande mostra sul Mediterraneo va in scena a Palazzo Reale

    • dal 16 settembre al 30 novembre 2020
    • Palazzo Reale
  • Museo Diocesano, la riapertura con la mostra "Architetture barocche in argento e corallo"

    • dal 10 luglio al 10 ottobre 2020
    • Museo Diocesano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    PalermoToday è in caricamento