Teatro Massimo, la violinista Midori a tutto Beethoven in concerto con Omer Meir Wellber

La violinista Midori, grande interprete e artista visionaria, in concerto al Teatro Massimo di Palermo con Omer Meir Wellber. 

Un altro importante appuntamento al Teatro Massimo di Palermo, il 25 e il 26 settembre, in contemporanea con le recite di Don Giovanni: Omer Meir Wellber al pianoforte e la violinista Midori, solista di primissimo piano da più di 35 anni, saranno protagonisti di un programma beethoveniano che prevede appuntamenti diversi. Il 25 alle ore 17.00 e alle ore 21.00 (doppio spettacolo) presenteranno il concerto in Re maggiore op. 61, l’unico composto da Ludwig van Beethoven per violino e orchestra, e a seguire la celebre Settima Sinfonia, definita da Wagner “l’apoteosi della danza”; il 26 settembre seguirà in matinée (ore 11.00) un concerto dove, insieme a tre prime parti dell’Orchestra del Teatro Massimo (Gioacchino Di Stefano al violino, Gaspare D’Amato alla viola e Giuseppe Nastro al violoncello) affronteranno tre composizioni di musica da camera: il Quintetto di Alfred Schnittke del 1976, preceduto dalla Sonata n. 1 per violino solo in sol minore di Johann Sebastian Bach e seguito dal Trio in Sol maggiore “alla zingaresca” di Haydn che Midori e Wellber eseguiranno insieme a Giuseppe Nastro. 

Nata ad Osaka dove giovanissima ha iniziato studi musicali, Midori, invitata da Zubin Mehta, si esibì a soli 11 anni con la New York Philharmonic nel tradizionale concerto di Capodanno, diventato punto di partenza della sua eccezionale carriera. Attivista ed educatrice, esplora e costruisce connessioni tra la musica e l’esperienza umana  valicando i tradizionali confini. Ha suonato con le orchestre sinfoniche di Londra, Chicago e San Francisco, la Sinfonieorchester des Bayerischen Rundfunks, le orchestre filarmoniche di Vienna e Berlino, e la Mahler Chamber Orchestra. Ha collaborato con Claudio Abbado, Leonard Bernstein, Emanuel Ax, Zubin Mehta, Christoph Eschenbach, Mariss Jansons, Paavo Järvi, Omer Meir Wellber, Yo-Yo Ma e Susanna Mälkki. È ambasciatore di pace dell’ONU e insegna per le sue due organizzazioni non-profit: Midori & Friends, che permette una educazione musicale di alta qualità ai giovani di New York, e Music Sharing, programma con base in Giappone che permette l’accesso alle tradizioni musicali, sia occidentale che giapponese, nelle scuole locali e negli ospedali. 

Il concerto del 25 settembre (ore 17.00 e ore 21.00) ha una durata di 1 ora e 45 minuti circa e sarà disponibile in streaming sulla webtv del Teatro Massimo (ore 21.00). Biglietti da 30 a 10 euro. Il concerto del 26 settembre (ore 11.00) ha una durata di 1 ora. Biglietti da 20 a 10 euro. I biglietti sono in vendita on line su TicketOne.it e presso la biglietteria del Teatro Massimo dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle 15 e nel giorno dello spettacolo da due ore prima dell'inizio.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Dieci anni senza il barone Francesco Agnello, il concerto in streaming di Amici della Musica

    • solo oggi
    • Gratis
    • 28 novembre 2020
    • evento online

I più visti

  • Un'arca contemporanea per gli "animali" di Banksy, la grande mostra a Palermo

    • dal 7 ottobre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Loggiato di San Bartolomeo e Palazzo Trinacria
  • Terracqueo, una grande mostra sul Mediterraneo va in scena a Palazzo Reale

    • dal 16 settembre 2020 al 31 gennaio 2021
    • Palazzo Reale
  • I 100 volti di David Bowie nelle foto di Masayoshi Sukita: la mostra a Palazzo Sant'Elia

    • dal 10 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021
    • Palazzo Sant'Elia
  • Bosco elfico, la passeggiata a Monte Catalfano in compagnia del rapace Spugna

    • oggi e domani
    • dal 28 al 29 novembre 2020
    • Monte Catalfano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento