Music for life, da Mozart a Beethoven: al via la rassegna "I concerti di Palazzo Branciforte"

Debutta sabato 25 luglio con il concerto per pianoforte n. 12 in La maggiore, K 414 di W.A.Mozart eseguito dalla pianista greca Nefeli Mousoura la Rassegna "I concerti a Palazzo Branciforte". Nella prima parte della serata, la stessa pianista, affiancata dalla violinista Margarita Nastouli, eseguirà la Sonata n. 5 in Fa maggiore op. 24 di Beethoven. La Rassegna si concluderà il prossimo 11 settembre. L’ingresso è libero fino a esaurimento dei posti disponibili. È preferibile prenotare su www.palermoclassica.it. 

"Il successo della prima edizione dei Concerti di Palazzo Branciforte, l'estate scorsa, ha confermato l'esigenza di musica di qualità in uno spazio ricco di storia, come il nostro. Questa seconda edizione, che accompagnerà il pubblico fino all'11 settembre con un programma di prim'ordine, ha però una valenza particolare. Innanzi tutto - osserva il presidente di Fondazione Sicilia, Raffaele Bonsignore - perché finalmente la cultura torna a scorrere nelle vene della nostra città, pur nel rispetto assoluto delle norme anti Covid-19. In secondo luogo perché, avendo aderito al progetto Restart, sarà anche possibile effettuare le visite notturne delle nostre collezioni. Fondazione Sicilia si apre alla condivisione, insomma, come è nel suo spirito". 

A Palazzo Branciforte e nell’altro sito cittadino della Fondazione Sicilia, Villa Zito, infatti venerdì 24 e sabato 25 luglio fa tappa anche RestArt, il festival organizzato dall'Associazione degli Amici dei Musei Siciliani in collaborazione con Digitrend che dal 3 luglio al 29 agosto vede l'apertura in notturna di numerosi musei, oratori e chiese nelle giornate di venerdì e sabato dalle 19 alle 24. 

A Palazzo Branciforte si effettuano visite (non guidate) ogni 30 minuti e un’audioguida accompagna i visitatori alla collezione di maioliche e a quella archeologica al piano terra e, al primo piano, alla Biblioteca e al Monte di Santa Rosalia con la Collezione Giacomo Cuticchio di pupi siciliani e alla mostra temporanea Quello che rimane. Anche a Villa Zito visite ogni 30 minuti con l'audioguida che accompagna alla visita di 4 sezioni di pittura al primo piano, nonché alla visione al secondo piano della mostra Nicola Pucci. Opere 1999-2010. 

Ingressi e prenotazioni sul sito www.restartpalermo.it: 3 euro se il biglietto viene acquistato sulla piattaforma online; 4 euro all’ingresso dei siti, nel caso ci siano ancora posti liberi. Il visitatore può scegliere diverse fasce orarie, in base alle diverse disposizioni che regolano l'ingresso a ciascun sito, in modo da poter garantire un corretto numero di partecipanti e l’osservanza delle norme anti covid. Il pubblico potrà scaricare un App che fornisce notizie e curiosità sui luoghi. 
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • Palermo in bici alla scoperta di storie di donne palermitane tra streghe, sante e meretrici

    • 7 marzo 2021
    • Seecily toursim services
  • "Da vivo", lo show di Angelo Duro si fa anche a Palermo: lo spettacolo al Teatro Golden

    • 5 marzo 2021
    • Teatro Golden
  • "Anima mea": Bruno Caruso, Gianbecchina e Saverio Terruso in una mostra

    • Gratis
    • dal 11 febbraio al 11 marzo 2021
    • Galleria Arte 24
  • Piana degli Albanesi, escursione alle serre della Pizzuta alla scoperta di pozzo San Giorgio

    • dal 6 al 7 marzo 2021
    • Serre della Pizzuta
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    PalermoToday è in caricamento