Castelbuono Teatro Festival, la nona edizione al chiostro di San Francesco

Nella stupenda cornice del Chiostro di San Francesco, prende il via la IX edizione del Castelbuono Teatro Festival dal 29 al 31 Luglio 2019. La manifestazione vede la partecipazione di diverse compagnie provenienti da ogni parte d’Italia e non solo, con lo scopo di creare un network, un filo che possa unire quante più realtà teatrali.

Nelle trascorse edizioni, tutte le compagnie che si sono esibite sul palcoscenico castelbuonese sono state piacevolmente colpite dall’atmosfera e dall’organizzazione del Festival, che è ormai diventato un appuntamento immancabile dell’estate castelbuonese, con un crescendo di spettacoli di qualità, e un pubblico d’élite attento e interessato. Una rassegna scoppiettante quella di quest’anno, che vede di scena attori di fama nazionale e temi di qualità e di grande attualità.

Nato nel 2011 dall’Ass. Culturale Neuroninatto e giunto ormai alla IX Edizione, il Castelbuono Teatro Festival prenderà il via Lunedì 29 Luglio alle ore 21.15 con Marco Manera e il suo spettacolo “Pane, amore e fesserie”, un monologo comico che scruta nella realtà, parlando di tutti, prendendo in giro ciò che ci circonda, raccontando la gente e noi stessi, avendo come unico obiettivo il trovare la parte ironica della quotidianità.

La seconda sera, martedì 30 Luglio, sempre ore 21.15, vede di scena la Compagnia Impronte di Palo del Colle (BA) con lo spettacolo “Pigiama per sei”. Lo spettacolo è un continuo divenire di uno dei week-end più complicati che si possano incontrare nella vita e nel teatro. Un triangolo amoroso rischia di diventare un quadrato che addirittura si trasforma in pentagono: Tutto sembra franare ogni volta e ogni volta un’invenzione dei protagonisti rimette in gioco tutto e tutti. Terzo appuntamento della rassegna è mercoledì 31 Luglio, ore 21,15; la compagnia Teatro della Rabba di Petralia Sottana, presenta lo spettacolo “Rubik”.

L’Associazione da anni si occupa di temi importanti e di forte attualità come il femminicidio, gli olocausti e la storia del ‘900; nella rassegna ci presenta uno spettacolo che tratta la precarietà di valori della società attuale in cui viviamo. Un aggregato sociale che non garantisce più diritti ma genera conflitti e relega l’individuo a una gara estenuante e solitaria. I biglietti sono disponibili direttamente in loco, le sere stesse degli spettacoli al costo di €8,00 lunedì 29 luglio e al costo di €6,00 per le altre due serate. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • "L'ultima era" e "La bambinanza", allo Spasimo gli spettacoli della Compagnia Raizes

    • dal 22 al 23 ottobre 2020
    • Spasimo
  • Manon Lescaut, l'opera di Giacomo Puccini debutta sul palco del Teatro Massimo

    • da domani
    • dal 21 al 24 ottobre 2020
    • Teatro Massimo

I più visti

  • Un'arca contemporanea per gli "animali" di Banksy, la grande mostra a Palermo

    • dal 7 ottobre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Loggiato di San Bartolomeo e Palazzo Trinacria
  • Giornate Fai d'autunno: weekend alla scoperta di chiese, borghi e musei della città

    • dal 17 al 25 ottobre 2020
    • luoghi all'interno dell'articolo
  • Mercato del contadino a Ficuzza: ogni domenica l'appuntamento enogastronomico

    • Gratis
    • dal 26 luglio al 25 ottobre 2020
    • Real Casina di Caccia di Ficuzza
  • Exstasis a piazza Bellini, un video mapping tra gli stucchi della chiesa di Santa Caterina

    • dal 9 ottobre al 8 novembre 2020
    • Chiesa di Santa Caterina
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    PalermoToday è in caricamento