Dolce ma anche salata, amaro e lady chef: a Sanlorenzo Mercato una festa per la cassata

L’8 dicembre a Sanlorenzo torna il Cassata Day, l’evento con cui il Mercato inaugura le feste, tra degustazioni e cooking show con le Lady Chef. E nel pomeriggio Elena Santarelli presenta il suo libro.

Un’occasione speciale per celebrarla, assaggiarla e provarla nella sua classicità, ma anche nella sua versione senza glutine. La Pasticceria del Mercato proporrà la cassata tradizionale, con la glassa e la frutta candita, oltre alle cassatine rotonde di vari formati. Il Forno proporrà l’immancabile cassata al forno, mentre l'Ortofrutta, bottega interamente gluten free e certificata da AIC, presenterà la cassata senza glutine.

Ospite speciale dell'evento sarà l'Amaro Averna, sponsor dell'appuntamento che farà tappa al Mercato per l'Averna Tour. Presso lo stand di Averna, i visitatori potranno divertirsi con giochi a tema, scattare foto ricordo, trascorrere momenti di relax e degustare l’amaro. Il tour partito a maggio in giro per la Sicilia ha visto Averna protagonista delle manifestazioni gastronomiche più golose. A partire dalle ore 12 spazio ai cooking show delle Lady Chef dell’Associazione provinciale cuochi e pasticceri di Palermo che si cimenteranno ciascuna in una personale reinterpretazione della cassata.

Nove cuoche esperte proporranno altrettante ricette originali e gustose che spaziano dal dolce al salato: dalla “Cas...sablè” di Rosellina Clemente con pan di spagna alle mandorle, crema di ricotta agli agrumi, crema pasticcera al pistacchio e canditi alla “Cassata Costanza D'Aragona” di Marilena Renda con pan di Spagna, pasta frolla e marmellata di arance, dalla "Cassalata" di Rosalia Pintacuda con pan di Spagna salato al pistacchio, spuma di ricotta profumata all'arancia, cioccolato di Modica ai cristalli di sale, pomodoro caramellato e granella di pistacchio, a "Futura", l'originale rivisitazione di Anna Scudieri che alla base di pasta reale al pistacchio associa del pan di Spagna al cacao con composta di mandarini e mousse di ricotta. E poi “Nuvola di Sicilia” di Sarah Cucchiara, una mousse leggera alla ricotta di pecora con uva passa macerata nel passito di Pantelleria, la “Cassata Smith” di Angela Giammona, una cialda di mela e pistacchio con crema di ricotta, cioccolato e frutta candita.

Diverse le versioni salate, come “L'apparenza inganna" di Raffaella Nastro, con strati di patata aromatizzata all'arancia, ricotta, olive nere, besciamella e una pasta reale salata,  la “Cassata salata del Mediterraneo” di Giovanna Di Sclafani che vede il baccalà mantecato con ricotta e semi di papavero guarnito con crostacei e ortaggi di campo, la "Cassata al bicchiere salata" di Ivana Manzo con mousse di ricotta aromatizzata all'anice stellato, pan di Spagna salato e mousse di piselli.

Fu inventata dagli arabi, la "Quas'at", che alle origini era solo ricotta fresca di pecora e canna da zucchero. Nel tempo la cassata è diventata il dolce per eccellenza della Sicilia, nelle sue due versioni, al forno, più antica, e “monacale” di tradizionale conventuale, rivisitata poi intorno alla metà dell’Ottocento da Salvatore Gulì che ne modificò la copertura a frolla con pan di spagna e pasta di mandorle con decorazioni di frutta candita.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Sagre, potrebbe interessarti

I più visti

  • Un'arca contemporanea per gli "animali" di Banksy, la grande mostra a Palermo

    • dal 7 ottobre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Loggiato di San Bartolomeo e Palazzo Trinacria
  • Terracqueo, una grande mostra sul Mediterraneo va in scena a Palazzo Reale

    • dal 16 settembre 2020 al 31 gennaio 2021
    • Palazzo Reale
  • I 100 volti di David Bowie nelle foto di Masayoshi Sukita: la mostra a Palazzo Sant'Elia

    • dal 10 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021
    • Palazzo Sant'Elia
  • Geraci Siculo, il calice del monastero di Santa Caterina in mostra al museo parrocchiale

    • Gratis
    • dal 22 agosto al 31 dicembre 2020
    • Museo parrocchiale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento