L'arte è in strada per tre giorni, la rinascita dello storico mercato passa per "Ballarò Buskers"

Torna anche quest'anno il festival che ha incantato i bambini e coltivato il mondo dell'immaginario dei più grandi: il Ballarò Buskers Festival. Arriva così alla sua seconda edizione l'unico festival internazionale di arti di strada di Palermo che ha ottenuto il patrocinio del Comune.

Il programma

Saranno più di cinquanta artisti dislocati per sei piazze del Mercato storico di Palermo, una sorta di palco diffuso dove poter vedere diversi spettacoli in un'unica giornata. Venerdì 20, sabato 21 e domenica 22, tre giorni in cui il volto di Ballarò cambierà e diventerà un carillon dal quale usciranno fuori saltimbanchi, equilibristi, funamboli, artisti, musicisti, cuntisti e poeti. Un piccolo mondo dove tutto sarà possibile. Tantissime le novità di quest'anno, un'altra piazza si aggiunge a quelle già individuate l'anno scorso.

Parte Ballarò Buskers | Video 

Così oltre a piazza Santa Chiara, piazzetta Mediterraneo, piazza Casa Professa, piazza Ballarò e piazzetta Schiera, ci sarà anche piazza Brunaccini che entra nel circuito degli spettacoli del Ballarò Buskers. Per tutti e tre i giorni tutta la zona sarà pedonalizzata e oltre agli artisti locali, nazionali e internazionali, sarà presente un folto gruppo di artigiani Alab che farà base tra via Porta di Castro e piazza Casa Professa.

Per questa eccezionale occasione, si potranno visitare i monumenti del quartiere, ci saranno tre aperture straordinarie serali, durante l'intera manifestazione, per consentire, a chi raggiungerà Ballarò per assistere agli spettacoli, di accedere anche alle bellezze dell'antico quartiere: venerdì 20 ottobre Notte a Palazzo Conte Federico, sabato 21 ottobre la Notte alla Torre medievale di San Nicolò e domenica 22 ancora le visite serali alla Torre.

Quest'anno ci saranno anche diversi laboratori per bambini organizzati il sabato e la domenica pomeriggio da tre realtà: l'Associazione Insule ("animali in natura" il sabato e "piccoli buskers" la domenica) il circ'Opificio (acrobatico, mano a mano e tessuti) e Erewhon (laboratorio di aquiloni). Altra novità sarà il Poetry Slam, chiunque vorrà potrà scrivere e leggere una sua poesia su un palco. 

Obiettivo anche per quest'anno è quello di rilanciare e riqualificare il mercato storico di Ballarò e portare l'attenzione sul quartiere, fare scoprire squarci di questa parte di Palermo a volte trascurata ma che merita la cura di tutta la città, perché nei quartieri storici e popolari ci sono le radici del nostro popolo. Le realtà che organizzano e che sono promotrici del Festival sono: Moltivolti, Logiche Meticce, Brushwood, Per Esempio, Circolo Arci Porco Rosso, Insule, Maghweb, Arci Tavola Tonda, cooperativa Terradamare, Santa Chiara, Handala e il Circ'Opificio.

Realtà che quest'anno hanno costituito un'associazione che si chiama proprio Ballarò Buskers Festival. Il festival prende vita in seno all'assemblea di quartiere Sos Ballarò, nata proprio per intraprendere un percorso all'interno del rione che ponesse l'accento sulle bellezze artistiche, le buone pratiche e le relazioni tra gli abitanti e facendo leva su quelle forze positive per rigenerare l'Albergheria.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Bam, Biennale Arcipelago Mediterraneo: a Palermo il festival dedicato ai popoli del mare

    • dal 6 novembre al 8 dicembre 2019
    • luoghi all'interno del calendario
  • La Sicilia che abbraccia il Giappone, ecco la cerimonia del tè e del kimono

    • Gratis
    • 23 novembre 2019
    • Ex Chiesa di San Mattia dei Crociferi
  • "Illustramente", a Palermo torna il festival di illustrazione e letteratura per bambini

    • dal 20 al 24 novembre 2019
    • luoghi all'interno del programma

I più visti

  • Una mostra d'anatomia alla scoperta del corpo umano, "Body Worlds Vital" a Palermo

    • dal 20 novembre 2019 al 29 gennaio 2020
    • Albergo delle Povere
  • Castrum Superius, il palazzo dei Re Normanni in una mostra che porta indietro nel tempo

    • dal 15 maggio 2019 al 10 gennaio 2020
    • Palazzo Reale
  • La casa delle farfalle fa il bis e torna al Museo Riso, sarà patrimonio dei palermitani

    • dal 5 ottobre al 31 dicembre 2019
    • Museo Riso
  • Bim Bum Bam, giocattoli diventano opere d'arte: due mesi di mostra allo Steri

    • Gratis
    • dal 3 ottobre al 23 dicembre 2019
    • Complesso Monumentale dello Steri
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento