Venerdì al Parco, a Villa Tasca il concerto dei Karabà accompagnato da un calice di vino

Secondo appuntamento con “Venerdì al Parco”, la rassegna al tramonto che durante i venerdì d’estate riempirà di musica le serate del Parco di Villa Tasca. Venerdì 31 luglio il nuovo parco verde nel cuore di Palermo ospiterà il concerto dei Karabà, il gruppo nato nel 2016 da un’idea dei fratelli Bintu e David Badiane. La musica dei Karabà è un genere “ibrido” tra jazz, trip hop, hip hop, soul e world music, arricchito dalla presenza di brani originali. Il trio è composto da Bintu Ayla Badiane (voce, basso, tastiera), David Badiane (tastiera, voce) e Ruggero Di Luisi (batteria, percussioni). 

Seduti tra i tavolini sul prato, sotto gli alberi del parco illuminati dalla luce del tramonto, si potrà sorseggiare un bicchiere di vino Regaleali o un cocktail, accompagnandoli con una selezione di specialità siciliane. Ingresso con consumazione obbligatoria (10 euro con food & drink oppure 10 euro con due drink) ed è aperto anche ai non possessori di biglietto di accesso annuale al parco. Si consiglia la prenotazione scrivendo a parco@villatasca.com o presso la biglietteria del Parco (via Regione Sicilia Sud Est, 397).

Le band 

Il gruppo - Karabà - è nato alla fine del 2016 da un’idea dei fratelli Bintu e David Badiane. Ai due si è unito il giovane batterista Ruggero Di Luisi, perfettamente inserito all’interno del loro dialogo musicale e in linea con le scelte stilistiche della formazione. La storia di Karabà è una meravigliosa parabola: lei, di una cattiveria proverbiale, si libera dalla malvagità grazie a Kirikù, un saggio bambino capace di vedere oltre le apparenze. In questi anni nomadi di viaggi, trasferimenti, lauree, anni sabbatici, crisi e ri(e)voluzioni i tre musicisti hanno continuato a incontrarsi per creare un genere ibrido tra jazz, trip hop, hip hop, soul e world music, arricchito dalla presenza di brani originali, dalla sintonia tra i componenti e dall'anarchia della libera improvvisazione.

Bintu Ayla Badiane si è immersa per la prima volta nel mondo della musica con la partecipazione a un coro gospel all’età di quattro anni e da allora ha approfondito lo studio canoro in ambito jazzistico e non. Ha studiato pianoforte classico, suona vari strumenti a quattro corde ed è una danzatrice.

David Badiane, al pianoforte dall’età di otto anni, non ha mai lasciato la sua passione. Passa con l’agilità di un grillo dalla musica classica all’hip hop sempre in cerca di nuovi orizzonti. Si è inoltre diplomato a giugno 2018 in Pianoforte classico presso il conservatorio A. Scarlatti di Palermo con votazione di 10 cum laude. All’interno della formazione dà supporto canoro realizzando le seconde voci e talvolta la leading voice.

Ruggero Di Luisi si è avvicinato per la prima volta alla musica alla tenera età di tre anni, ha frequentato sia il Conservatorio A. Scarlatti di Palermo studiando percussioni classiche e batteria all’Open jazz. Oggi frequenta il Prince Claus Conservatoire di Groningen (Paesi Bassi) ed è attualmente coinvolto nella scena jazz olandese con varie formazioni.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cibo e Vino, potrebbe interessarti

I più visti

  • Un'arca contemporanea per gli "animali" di Banksy, la grande mostra a Palermo

    • dal 7 ottobre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Loggiato di San Bartolomeo e Palazzo Trinacria
  • Terracqueo, una grande mostra sul Mediterraneo va in scena a Palazzo Reale

    • dal 16 settembre 2020 al 31 gennaio 2021
    • Palazzo Reale
  • I 100 volti di David Bowie nelle foto di Masayoshi Sukita: la mostra a Palazzo Sant'Elia

    • dal 10 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021
    • Palazzo Sant'Elia
  • Geraci Siculo, il calice del monastero di Santa Caterina in mostra al museo parrocchiale

    • Gratis
    • dal 22 agosto al 31 dicembre 2020
    • Museo parrocchiale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento