La storica cartoleria Crisci lascia via Roma: "Usciamo dalla Ztl"

L'attività commerciale, aperta dal 1968, trasloca in via Cavour. Oggi il via al provvedimento, voluto dalla Giunta Orlando. La denuncia di Fabrizio Sanfilippo, responsabile cittadino del Movimento Italia sociale: "Strada ha perso la sua identità, riflettere sui danni della Ztl"

La cartoleria Crisci

La storica cartoleria Crisci ha abbassato le saracinesche in via Roma, per trasferirsi fuori dalla Zona a traffico limitato. "Dal 3 febbraio 2020 - si legge su un cartello appeso sulla porta d'ingresso del negozio ci trovate nel nuovo punto vendita di via Cavour, angolo via Principe di Scordia". La decisione di traslocare è scattata dopo l'annuncio dell'amministrazione di estendere la limitazione alla circolazione in centro anche in notturna, provvedimento che partità questa sera alle 23, orario in cui solitamente scatta la movida. "Usciamo dalla Ztl", spiegano con un altro cartello i proprietari di una delle cartolerie più note ai palermitani, aperta dal 1968. 

"Andare nella cartoleria per comprare le penne, le matite, i colori, i quaderni, i libri e scegliere il diario dove si raffiguravano i propri idoli del momento - dichiara Fabrizio Sanfilippo, responsabile cittadino del movimento Italia sociale - era come entrare nel paese dei balocchi, il momento più bello prima dell'inizio della scuola". Sanfilippo, a poche ore dal via alla Ztl notturna, accende i riflettori sulla scelta dolorosa fatta dai titolari dell'attività "costretti a ricominciare da zero".

Tutto pronto per la Ztl notturna, scatta il countdown: si parte il 31 gennaio 

“Ormai in via Roma a causa della Ztl - continua il responsabile cittadino del movimento Italia sociale  - molte aziende sono giunte al capolinea... è devastante per i piccoli commercianti tutto questo. Dobbiamo renderci conto dei danni che il provedimento sta procurando all'intera comunità palermitana. Riflettete... la via Roma ha perso la sua identità, l'unica cosa che ci aspetta è solo la desertificazione di una strada che con le sue attività ha regalato molti natali ad aziende e impiegati. Con questa Ztl - conclude Sanfilippo - ci aspetta solo la desertificazione dei centri urbani”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento