Economia Tribunali-Castellammare

Zone franche urbane, fondi in arrivo: ecco le aziende ammesse

Saranno 159 a Brancaccio e 347 al Porto le imprese che potranno usufruire delle agevolazioni fiscali offerte del Ministero. Tra le piccole e medie realtà coinvolte troviamo rosticcerie e ristoranti, ma anche bingo e onoranze funebri

Zone franche urbane, arrivano i fondi dal ministero (foto archivio)

Fondi in arrivo per le Zone franche urbane. Il ministero dello Sviluppo economico ha pubblicato ieri gli elenchi delle micro e piccole imprese della Regione siciliana ammesse agli incentivi. L’intervento, che complessivamente metterà a disposizione della Sicilia circa 180 milioni di euro, 25 dei quali solo per il capoluogo, prevede la concessione di agevolazioni, sotto forma di esenzioni fiscali e contributive, in favore delle realtà imprenditoriali localizzate nelle Zfu delle regioni dell’Obiettivo Convergenza.

Le istanze accolte per il capoluogo saranno 159 a Brancaccio (con un importo medio di 79.773,19 euro) e 347 al Porto (31.130,33 euro), a cui si aggiungono le 454 di Bagheria (25.959,34 euro) e le 449 di Termini Imerese (17.661,55 euro). Tra le aziende coinvolte dal provvedimento ci sono ristoranti, rosticcerie e gelaterie, ma anche distributori di carburante, negozi per il noleggio di auto, parruccherie, bingo ed anche una ditta di servizi funebri. Ecco gli elenchi completi delle aziende che hanno avuto accesso alle agevolazioni: Brancaccio "Costa Sud" - Porto (Fiera) "Costa Nord" - Bagheria - Termini Imerese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zone franche urbane, fondi in arrivo: ecco le aziende ammesse

PalermoToday è in caricamento