Economia

"Stipendi tagliati e futuro incerto", addetti alle mense dei vigili del fuoco in bilico

A lanciare l'allarme è la Cisl, che chiede l'intervento della Prefettura. Mimma Calabrò: "Dal primo di gennaio questi lavoratori vedranno decurtata la busta paga per una determinazione ministeriale che vede la chiusura delle mense dei distaccamenti"

foto archivio

Capodanno triste per circa 80 lavoratori dell'appalto mensa dei vigili del fuoco della Sicilia in forza nella ditta Le Palme Ristorazione. "Malgrado tantissimi anni di servizio presso le mense dei vigili del fuoco regionali - afferma Mimma Calabrò segretario generale della Fisascat Cisl Sicilia - dal primo di gennaio questi lavoratori vedranno decurtato lo stipendio per una determinazione ministeriale che vede la chiusura delle mense dei distaccamenti. E' ormai divenuta una situazione insostenibile quella degli appalti, in quanto la formulazione dei bandi ricade sempre negativamente sulle tasche dei lavoratori ed delle loro famiglie nonché alla collettività per i costi legati alla nuova indennità di disoccupazione (Naspi)".

Per il sindacato "Il nuovo bando di gara ha sancito la perdita occupazionale di alcuni lavoratori e una forte riduzione dei salari di altri, alle soglie della povertà". Per questo auspica "un intervento della Prefettura, a cui abbiamo già fatto richiesta affinché possano rientrare queste criticità probabilmente frutto di una politica oltransista di spending review che colpisce le fasce più deboli della società. Sarebbe meglio puntare invece sulla lotta all'evasione fiscale e ad una più oculata gestione delle risorse".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Stipendi tagliati e futuro incerto", addetti alle mense dei vigili del fuoco in bilico

PalermoToday è in caricamento