Economia

"Palermo welcome", un video per promuovere il turismo: bando online

Patrimonio artistico, cultura, spirito di accoglienza e street food. Questi gli ingredienti che dovranno essere resi protagonisti nello spot. Il concorso, realizzato con i fondi derivanti dalla tassa di soggiorno, viene promosso con un investimento da 5 mila euro. Ricchi premi in palio

Il Teatro Massimo di Palermo

Uno spot per promuovere le bellezze palermitane ed il turismo. Con l'approvazione da parte della Giunta comunale del piano di ripartizione dei fondi derivanti dalla tassa di soggiorno, è stato avviato il progetto "Palermo welcome". L'idea è quella di realizzare dei video che possano fungere da spot per la città di Palermo, mettendone in risalto patrimonio artistico, cultura, spirito di accoglienza e street food, utilizzando tecniche innovative di ripresa e montaggio. Il concorso viene promosso con un investimento a bando di 5 mila euro.

Al termine del progetto verranno assegnati due premi, ciascuno da 5 mila euro. Uno sarà aggiudicato da una giuria, mentre il secondo tramite l'uso dei social network, in particolare Facebook, andrà al video che avrà raggiunto il maggior numero di visualizzazioni tramite post sulla pagina Facebook del Comune. Uno dei due video sarà poi ulteriormente promosso con un investimento di 50 mila euro sulle tv nazionali.

"La scelta dell'utilizzo dei social - spiega Alessandro Lombardi, esperto del Sindaco per la comunicazione - tende a generare un fenomeno spontaneo di coinvolgimento e promozione, in modo da innescare subito la diffusione dei video e, conseguentemente, dell'immagine della città. Il meccanismo scelto fa sì che la comunità virtuale partecipi attivamente alla diffusione dei video partecipanti e che quindi generi coinvolgimento e interesse veicolando le tematiche contenute nei video promuovendo direttamente la città di Palermo come meta turistica".

CRITERI TECNICI - Il video spot dovrà essere di durata di 30 secondi; il video dovrà essere nel formato HD 1080 29 fps. Il candidato sarà libero di sperimentare qualsiasi tipo di tecnica, ripresa e montaggio; potranno partecipare all’iniziativa solo "video" che non offendano il comune senso del pudore, la dignità delle persone, non pubblicizzino in qualche modo prodotti e/o una qualsiasi religione o ordine religioso ivi compreso il simbolo ad esso appartenente, non dovranno altresì contenere termini volgari o scurrili, offese, commenti razzisti e/o immagini a sfondo sessuale o politico e, altresì, il decoro del comune di Palermo.

Un moderatore nominato dall’amministrazione comunale filtrerà e autorizzerà la partecipazione al progetto, a suo insindacabile giudizio; le opere d’arte, edifici o monumenti che compariranno nel video dovranno essere muniti di annessa liberatoria; la scelta delle eventuali basi musicali è a discrezione del candidato; non potranno essere usate musiche soggette a diritti d’autore. Tutti i dettagli dei requisiti tecnici del video da presentare sono disponibili nell'apposita pagina sul sito del Comune di Palermo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Palermo welcome", un video per promuovere il turismo: bando online

PalermoToday è in caricamento