rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Economia

Sindacato Asia: "Operai Reset in condizioni da terzo mondo? Niente di più falso"

Il segretario generale, Salvo Barone, in merito a quanto accaduto pochi giorni fa in via Leonardo da Vinci (una pietra schizzata da un decespugliatore ha colpito un camion) replica alle accuse di Figuccia: "I lavoratori utilizzano attrezzature all'avanguardia"

"Siamo stupiti dell'intervento del consigliere comunale di Forza Italia, Angelo Figuccia, che in seguito allo spiacevole episodio che riguarda un dipendente della Reset, sostiene che le condizioni di lavoro siano da terzo mondo". A dichiararlo è il segretario generale del sindacato Asia, Salvo Barone, in merito a quanto accaduto pochi giorni fa in via Leonardo da Vinci. "Niente di più falso - sottolinea Barone - ma probabilmente la campagna elettorale sta assumendo un carattere di estrema discriminazione e diffamazione, dalla quale però esigiamo vengano tenuti lontani i dipendenti della Reset, di cui rappresentiamo la maggior parte dei lavoratori".

"I dipendenti utilizzano attrezzature all'avanguardia e di ultima generazione e i turni di lavoro non sono assolutamente massacranti, ma deficitari rispetto agli obiettivi prefissati per ottenere un inquadramento full time. Inoltre - aggiunge - svolgono la loro attività in completa tutela, rispettando la sicurezza nei luoghi di lavoro previsti dal decreto legge 81. Sono muniti di dispositivi di protezione di sicurezza e dell'abbigliamento da lavoro specifico. Ciò che sostiene Figuccia, quindi, non corrisponde a verità, anzi conferma la presenza della rete di protezione, elemento previsto per legge. Invitiamo il consigliere a proseguire la propria campagna elettorale senza strumentalizzare episodi del genere".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindacato Asia: "Operai Reset in condizioni da terzo mondo? Niente di più falso"

PalermoToday è in caricamento