rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Economia

Vertenza Karol, ancora ritardi nei pagamenti ai dipendenti: "Pronti allo sciopero"

I sindacati Fp Cgil, Uil Fpl e Fials hanno già proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori e per martedì 17 gennaio hanno deciso l’autoconvocazione all’assessorato regionale della Salute dalle 10 alle 14 per chiedere al governo di intervenire sulla vertenza

Ancora ritardi nei pagamenti ai dipendenti della clinica Karol di Palermo e scatta la protesta dei sindacati. Fp Cgil, Uil Fpl e Fials hanno già proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori e per martedì 17 gennaio hanno deciso l’autoconvocazione all’assessorato regionale della Salute dalle 10 alle 14 per chiedere al governo di intervenire sulla vertenza. Il prossimo passo sarà lo scioperò.

Nei giorni scorsi si è tenuto l’incontro in prefettura "ma l’esito - dicono i sindacati - è stato negativo e i sindacati non hanno ottenuto rassicurazioni sulla data di pagamento degli emolumenti  del mese di novembre e sulla regolarità nel pagamento delle mensilità successive". 

"Spiace evidenziare .- scrivono i sindacati in una nota a firma di Michele Morello, Alfredo Orofino e Giuseppe Forte - che non è affatto una novità per la suddetta società provvedere al pagamento degli stipendi in modo irregolare e con notevoli ritardi, contrariamente a quanto invece asserito dai vertici Karol che parlano di “lievi ritardi” e di “episodici lievissimi ritardi". 

"Per un lavoratore che ripone il proprio sostentamento e quello della propria famiglia solo sul guadagno derivante dal proprio onesto lavoro, non può mai e in nessun caso, accettare di giungere ai primi del mese di gennaio avendo percepito quale ultima mensilità lo stipendio del mese di ottobre. Le giustificazioni palesate dal Gruppo Karol - proseguono i sindacati - non possono essere bastevoli per chi ha delle scadenze da rispettare e che si ritrova a dovere fare i conti con società di recupero crediti che non vogliono sentire ragioni per il mancato e ritardato pagamento. Infine e non di minore importanza, la società Karol non rispetta neppure le tempistiche per il versamento dei contributi sindacali di pertinenza delle organizzazioni, tant’è vero che solo nel mese di dicembre 2022 ha provveduto a liquidare alcune sigle che attendevano gli arretrati degli ultimi 3 anni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza Karol, ancora ritardi nei pagamenti ai dipendenti: "Pronti allo sciopero"

PalermoToday è in caricamento