Martedì, 27 Luglio 2021
Economia

Ex sportellisti, i sindacati alla Regione: “Oltre 1.800 persone in attesa, sbloccare vertenza”

Cgil, Cisl e Uil il 31 gennaio incontreranno l’assessore regionale alla Famiglia, Maria Ippolito per discutere del futuro degli operatori degli ex sportelli multifunzionali che dal 2013 attendono delle risposte

Sit in degli sportellisti davanti alla Presidenza della Regione - Foto d'archivio

“Da un governo all’altro, dopo i rimpalli, attendiamo che si sblocchi positivamente la vertenza degli operatori degli ex sportelli multifunzionali, oltre 1.800 persone, precarizzate e disoccupate dal 2013”. È quanto si attendono Graziamaria Pistorino, della Flc Cgil, Francesca Bellia, della Cisl Scuola, e Claudio Parasporo, della Uil Scuola Rua. 

Le organizzazioni sindacali sono state convocate dall’assessore regionale alla Famiglia, Maria Ippolito, il 31 gennaio prossimo. “Bisogna riattivare in Sicilia le politiche attive del lavoro – aggiungono – attraverso un mix di azioni orientative, formative e di accompagnamento destinate ai disoccupati, agli inoccupati ed agli inattivi dell’Isola, per promuovere l’occupazione e l’inclusione sociale attraverso il lavoro”.

Solo così, secondo i sindacati si possono ridurre le diseguaglianze ed il disagio sociale gravissimo, che attanagliano moltissime persone nella nostra Regione. "Ci aspettiamo che su questi temi - concludono i sindacati - si attivi un tavolo permanente e vengano individuate soluzioni praticabili e durature per mettere a disposizione dei siciliani servizi di qualità”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex sportellisti, i sindacati alla Regione: “Oltre 1.800 persone in attesa, sbloccare vertenza”

PalermoToday è in caricamento