rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
La vertenza

Covisian-Almaviva, dopo un mese di proteste arriva la convocazione al ministero del Lavoro

Il tavolo con i vertici di Ita Airways, delle altre due società interessate, i sindacati, il presidente della Regione Nello Musumeci e il sindaco Leoluca Orlando è fissato per giovedì 9 giugno

Un tavolo con i vertici di Ita Airways, Covisian e Almaviva, i sindacati, il presidente della Regione Nello Musumeci e il sindaco Leoluca Orlando per proseguire il confronto sulla situazione occupazionale dei lavoratori impiegati nel servizio contact center della compagnia aerea nata dalle ceneri dell'Alitalia. Dopo più di un mese di proteste, scoppiate dopo alla convocazione del primo incontro al ministero, disertato dai vertici Ita, il dicastero del Lavoro e delle Politiche sociali ha convocato per giovedì 9 giugno, alle 15, un nuovo appuntamento.

Da settimane i 543 dipendenti che rischiano di restare senza occupazione protestano e chiedono al Governo di dare loro un segnale. Ieri l'ultimo appello del primo cittadino al ministro Orlando: "Convocare subito una riunione per risolvere la vertenza". Anche il presidente Musimeci era sceso in campo inviato una lettera ai ministri del Lavoro, Andrea Orlando, e dell’Economia, Daniele Franco per chiedere di "non può rimanere inerti di fronte a una paventata tragedia sociale che metterebbe sul lastrico centinaia di persone, in una regione già fortemente provata sul piano occupazionale".

"La convocazione del tavolo al Ministero - commenta il primo cittadino - è segno di speranza. Dopo mesi di proteste, gesti disperati da parte dei lavoratori, grazie all'impegno delle organizzazioni sindacali e dell'amministrazione comunale, finalmente il Governo ha dato un importante segnale di attenzione ed esprimo il mio apprezzamento per questa convocazione. Bisogna tutelare il livello occupazionale di 543 lavoratori, mettere in sicurezza centinaia di famiglie, rispettare gli accordi fissati lo scorso ottobre nel tavolo ministeriale ed evitare quindi che le forti tensioni di questi mesi - conclude il primo cittadino - esplodano in una vera e propria crisi sociale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covisian-Almaviva, dopo un mese di proteste arriva la convocazione al ministero del Lavoro

PalermoToday è in caricamento