rotate-mobile
Turismo / Ustica

Ustica, hotel Punta Spalmatore all'asta per la terza volta: la Pro Loco cerca soci per l'acquisto

Dopo i primi due tentativi andati a vuoto a giugno e a settembre scorsi, il complesso alberghiero sarà di nuovo in vendita l'1 dicembre. L'associazione illustra un piano per il rilancio del villaggio

Le prime due aste giudiziarie sono andate a vuoto. E anche per quest'estate l'hotel Punta Spalmatore di Ustica, chiuso nel 2018, è rimasto inutilizzato per la quarta estate consecutiva. Ma adesso la Pro Loco dell'isola al largo di Palermo si muove con un progetto per il rilancio della struttura ricettiva che mira a rilevare il complesso alberghiero.

Il piano è spiegato sulla pagina Facebook dell'associazione no profit e prevede innanzitutto la "raccolta delle partecipazioni" per l'uso "di 111 bungalow all'interno della struttura". Ovvero "l'acquisto virtuale di un bungalow si materializza in un numero di parti della suddetta società di gestione dando diritto a ripartizione dei benefici annuali e/o all’utilizzo di un bungalow in una forma simile alla multiproprietà".

Sulla carta, secondo quanto previsto dalla Pro Loco, "ci sono 4 tipi di bungalow di prezzo differente: da 56 mila euro per i più piccoli a 120 mila euro per i più grandi con 4 posti letto. Per partecipare all’asta ci servono 3 milioni di euro che corrispondono ad una quarantina di partecipanti".

Una volta raccolte le manifestazioni di interesse, l'intenzione è quella di partecipare alla prossima asta prevista per l'1 dicembre 2022 "o se non abbiamo raggiunto il capitale sufficiente e se l’asta va deserta allora parteciperemmo alla seguente", si legge nel messaggio della Pro Loco. "Nel caso in cui il bene dovesse essere venduto a qualcun altro annulleremmo le promesse restituendo la totalità delle caparre versate", aggiungono. Se invece il disegno della Pro Loco dovesse materializzarsi, è poi prevista una ristrutturazione del villaggio turistico. Successivamente i soci decideranno come gestire la struttura.

All'asta per la prima volta a giugno scorso con base a 5,2 milioni di euro, dopo il secondo tentativo andato a vuoto a settembre, alla prossima vendita senza incanto per l'hotel Punta Spalamatore si partirà da un'offerta minima di 2,9 milioni. Qui tutte le informazioni per partecipare.

La struttura ricettiva, che occupa una superficie di oltre 31 mila metri quadrati, oltre che dei bungalow, dispone di 80 camere con bagni. E poi anche reception, uffici, sala conferenze, terrazze, ristorante-cucina, bar-club e pizzeria, piscina, anfiteatro, terrazze e solarium, area attrezzata per bambini e luogo per il culto, due campi da tennis, un campo di calcetto, aree destinate alla viabilità e al verde.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ustica, hotel Punta Spalmatore all'asta per la terza volta: la Pro Loco cerca soci per l'acquisto

PalermoToday è in caricamento