rotate-mobile
Venerdì, 29 Settembre 2023
Economia

Lavoro, progetto a sostegno dei piccoli migranti vince bando Unicredit

Tra i progetti selezionati c'è "Ragazzi Harraga". I vincitori saranno seguiti nella fase di sviluppo imprenditoriale, con l’obiettivo di entrare nel mercato con un corpo solido, capace di produrre utili economici e valore sociale

UniCredit Foundation ha annunciato i nomi dei dieci progetti, distribuiti sull’intero territorio nazionale, che hanno vinto l’ultima edizione del Bando UniCredit Carta E. Tra i progetti premiati Ragazzi Harraga (CIAI, Palermo), inserimento lavorativo e inclusione sociale dei minori stranieri non accompagnati. Ragazzi Harraga - ovvero coloro che bruciano le frontiere pur di emigrare - intende garantire protezione e accompagnamento ai minori migranti soli che arrivano nella città di Palermo. Il progetto promuove l’inclusione sociale dei minori migranti non accompagnati (MSNA) offrendo opportunità per il loro inserimento lavorativo e fornendo, al tempo stesso, un alloggio accessibile attraverso un’esperienza sperimentale di housing sociale temporaneo. Verrà creata una struttura ricettiva che, oltre ad ospitare i turisti, giovani partecipanti a programmi di mobilità nazionale e internazionale, fungerà da alloggio per i Msna in uscita dalle comunità di accoglienza, che parteciperanno in maniera diretta alla gestione dell’attività. Ciascuna organizzazione premiata ha ricevuto un contributo di 42.500 euro per realizzare un progetto capace di combattere la disoccupazione giovanile in Italia. Ancora più importante, ogni progetto sarà sottoposto ad un periodo di incubazione: una fase di accompagnamento allo sviluppo imprenditoriale, con l’obiettivo di entrare nel mercato con un corpo solido, capace di produrre utili economici e valore sociale.

Fondamentale è stata la collaborazione con Make a Cube 3 , primo incubatore certificato e acceleratore in Italia specializzato in imprese ad alto valore sociale, ambientale e culturale. Insieme ad UniCredit Foundation ha selezionato i primi 20 progetti, che sono stati scelti sulla base del potenziale impatto sull’occupazione giovanile, nella fascia di età 15-29 anni. Questi hanno partecipato a una fase di pre-incubazione, che li ha visti protagonisti di due workshop di tre giorni ciascuno, in cui i momenti di confronto collettivi si sono alternati a colloqui one-to- one, con l’obiettivo di ricevere la consulenza necessaria per rendere più solide le proposte progettuali. Ora i 10 vincitori hanno la possibilità di passare allo step successivo: l’incubazione vera e propria. A questa attività è dedicata una prima fase di consulenza della durata di sei
mesi,
in cui ogni team parteciperà a cinque workshop, virtuali o in presenza a Milano, della durata di circa tre ore ciascuno e un workshop conclusivo a Milano, con tutte le organizzazioni. Seguiranno altri diciotto mesi di follow up, con verifiche costanti ogni sei mesi per valutare l’andamento dei progetti.

“Pensiamo che l’incubazione sia un momento fondamentale per la crescita delle imprese sociali, tanto quanto il finanziamento che ricevono - ha detto Maurizio Carrara, presidente di UniCredit Foundation -. Le organizzazioni hanno bisogno di ricevere consigli specialistici esterni, indicazioni operative, rivedere alcune scelte, se necessario, prima di affrontare il mercato. L’obiettivo è la sostenibilità dei progetti nel tempo, che garantisce la stabilità dei posti di lavoro creati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, progetto a sostegno dei piccoli migranti vince bando Unicredit

PalermoToday è in caricamento