Sammarco (Uilca): "Grande preoccupazione per uscite Mps in Sicilia"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Nell’ ambito delle  circa 5500 uscite previste in Italia, come annunciato da MPS, e la chiusura di 600 sportelli,  la Sicilia sarà certamente fra le regioni più penalizzate". Lo dichiara un preoccupato Gino Sammarco, segretario regionale Uilca Sicilia, che aggiunge :” 4800 esuberi saranno gestiti attraverso l attivazione del fondo di solidarietà che limiterà i danni, ma in Sicilia  l’ impatto sarà  percentualmente molto forte perché l’età media dei 1338 lavoratori isolani è molto elevata e dunque questo processo di ristrutturazione inciderà in Sicilia molto  piu che nelle altre regioni d’Italia e tra le 126 agenzie MPS esistenti nell’Isola,  tantissime saranno quelle che chiuderanno vista l’ estensione della rete.

La Uilca vigilerà sulla assoluta volontarietà degli esodi e sull’equilibrio fra chi andrà via e chi resterà in MPS e chiederà che delle 500 assunzioni previste dal piano industriale in Italia quelle effettuate in Sicilia compensino, almeno parzialmente, le numerose uscite previste”

 
 

Torna su
PalermoToday è in caricamento