"I turisti visitino il centro storico in risciò": la proposta di Confartigianato

Secondo il presidente provinciale Nunzio Reina rappresentano il mezzo ideale per coniugare le esigenze dei visitatori alla tutela ambientale

Un nuovo modo di muoversi e di visitare la città per i turisti. E' quello che propone Confartigianato con l'utilizzo dei risciò, mezzi ecologici a pedalata assistita a tre o quattro ruote con conducente. "Permetterebbero ai visitatori di recarsi da un capo all'altro del centro storico in comodità e rispettando l'ambiente - dice Nunzio Reina, presidente di Confartigianato Palermo -. Sono già diffusi in tutta Europa, sono pratici, silenziosi e leggeri. A Palermo esiste già una ditta pronta a scendere in campo con tre mezzi: ha chiesto a Confartigianato di farsi portavoce per regolamentare l'attività che potrebbe essere avviata già ad agosto. Per questo invitiamo il sindaco Leoluca Orlando, da sempre sensibile al tema dell'offerta di servizi ai turisti, a intervenire. I mezzi potrebbero entrare in funzione, inizialmente, anche con un mese di prova".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento