Il futuro di Termini tra speranze e dubbi: "Qui tutto pronto per tornare a produrre auto"

Il sindaco Francesco Giunta ribadisce che la città è pronta. Ipotesi Honda o Nissan? Il primo cittadino non ha dubbi: "Qui ci sono tutte le condizioni affinché la produzione possa ripartire"

Il sindaco di Termini, Francesco Giunta

"Noi siamo assolutamente pronti. Qui c'è tutto: le professionalità, le infrastrutture, i fondi. Ci sono tutte le condizioni affinché l'automotive 
possa ripartire, puntando magari all'ibrido o all'elettrico". Il sindaco di Termini Imerese, Francesco Giunta, parla così all'Adnkronos e rilancia la sua città: si può tornare a produrre auto. 

Sicindustria in campo per "salvare" Termini Imerese: "Musumeci contatti la Honda“

Nei giorni scorsi Sicindustria ha lanciato la proposta di portare nell'ex stabilimento Fiat la Honda o la Nissan, che, causa Brexit, hanno deciso di lasciare la Gran Bretagna. E questa idea sabato sarà presentata al vicepremier Luigi Di Maio, atteso nel primo pomeriggio a Termini Imerese. All'incontro, oltre ai sindacati e al primo cittadino, infatti, parteciperà anche Alessandro Albanese, vicepresidente vicario di Sicindustria. 

L'incontro in realtà nasce dall'esigenza di discutere del progetto Blutec, mai decollato, e degli ammortizzatori sociali. Ma c'è da scommettere che il tema di un possibile coinvolgimento delle multinazionali sarà rilanciato anche nel vertice del 5 marzo al Mise, quando al tavolo di confronto ci sarà anche Invitalia.

"Abbiamo sempre chiesto al Governo, quello attuale ma anche i precedenti - dice Giunta -, che la vertenza Termini Imerese non si consideri chiusa con Blutec. Il ministero, e lo abbiamo ribadito anche nell'ultimo incontro con Di Maio, ha l'obbligo di ricercare ulteriori manifestazioni di interesse che possano o affiancare Blutec, nel caso in cui quest'ultima non riesca a sostenere da sola l'intero piano di reindustrializzazione, oppure sostituirla qualora dovesse dimostrarsi una scatola vuota".

Auto con marchio giapponese prodotte a Termini? "Noi siamo assolutamente pronti - ribadisce il sindaco -. Sfido chiunque a individuare un'altra area industriale che sia a 5-6 chilometri da un porto così grande, a poche centinaia di metri  dallo snodo ferroviario Palermo-Messina e Messina-Catania-Agrigento con i binari della ferrovia che arrivano sin dentro lo stabilimento, e con due importanti autostrade l'A19 e l'A20 collegate a pochissimi chilometri". A pochi metri dall'ex fabbrica del Lingotto poi c'è anche un'aviosuperficie. "E' ben organizzata e già ora può far atterrare aeromobili fino a una quindicina di posti - assicura il primo  cittadino -. Insomma c'è tutto, tutte le condizioni affinché l'automotive possa ripartire".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La visita del ministro Di Maio a Termini Imerese fa ben sperare. "Sono ottimista, dopo anni di abbandono e silenzio qualcosa si muove. Il 
vicepremier qui è il benvenuto", conclude Giunta.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, coinvolto il cantante De Martino: morto un sessantenne

  • Dal pizzo alla riffa per la festa di Sant'Anna, commercianti denunciano: 20 fermi al Borgo

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: "Un esercito di medici per contrastare il Covid"

  • Apre a Palermo l'Antica pizzeria da Michele, dopo Napoli è l'unica del Sud Italia

  • Omicidio a Camporeale, colpi di pistola in piazza: morto un ragazzo di 26 anni

  • Firmato nuovo Dpcm con le regole Covid, Musumeci: "Ora controlli costanti delle forze dell’ordine"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento