menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Più collaborazioni e riorganizzazione interna: il Comune traccia la via per il Teatro Biondo

Palazzo delle Aquile punta anche all'avvio di un piano industriale pluriennale per la candidatura al riconoscimento a Teatro Nazionale e alla possibilità dell'esodo incentivato del personale

L'avvio di un piano industriale pluriennale per la candidatura al riconoscimento a Teatro Nazionale, un piano di organizzazione per l'ottimale utilizzo del personale, proposte di esodo incentivato, eventuale accesso a un mutuo con coinvolgimento a garanzia dei soci e la collaborazione con altre istituzioni e strutture teatrali pubbliche siciliane e nazionali. Sono le proposte avanzate dal Comune all'assemblea dei soci del teatro Biondo per rilanciare l'attività dello Stabile. L'amministrazione, in vista della riunione di novembre, ha illustrato ai sindacati le linee guida dell'amministrazione.

“L'amministrazione comunale ha preso atto - scrive il sindaco Orlando - che l'Associazione ha avviato il percorso deliberato alla assemblea dei soci, ponendo in essere alcune scelte di tagli al costo del personale e della produzione, al fine di realizzare pareggio di bilancio. L'amministrazione comunale ritiene necessario ogni sforzo per la salvaguardia e la promozione del Teatro pubblico cittadino e al contempo ritiene doveroso rappresentare che ogni scelta gestionale va inserita, come certamente la governance del Biondo condivide, in una visione progettuale al fine di pervenire allo strategico risultato di riconoscimento di Teatro Nazionale”.

L'asessore alla Cultura, Andrea Cusumano, ha invece sottolineato come “in quest'ottica l'amministrazione comunale intende consegnare il Teatro Montevergini al Biondo, per consolidare l'eccellenza dell'esperienza avviata con la scuola, per ampliare l'offerta e razionalizzare in modo più efficiente il personale, con lo scopo di aprire la struttura alla cittadinanza, e inserire a mezzo avviso pubblico, altri soggetti operanti nel territorio che possano essere ospitati nella struttura in sinergia con la destinazione dell'immobile e con le finalità pubbliche del Teatro della Città”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento