Economia

La corsa si paga con lo smartphone, con Tinaba i taxi di Palermo entrano nell’era digitale

Pagare con un clic a bordo delle vetture di Cooperativa Radio Taxi Trinacria è finalmente realtà grazie alla app per trasferire, condividere e aggregare il denaro senza costi di commissione. Il servizio è attivo dal 10 luglio su 160 mezzi

Da oggi per pagare i taxi a Palermo basterà il proprio smartphone. Tinaba, la app per trasferire, condividere e aggregare il denaro senza costi di commissione, sta attivando il sistema di pagamento sugli oltre 8 mila taxi delle Cooperative che aderiscono a U.R.I. - Unione dei Radiotaxi d’Italia, la più grande unione di taxi del Paese. Il servizio dal 10 luglio è disponibile a Palermo sulle 160 vetture aderenti a Cooperativa Radio Taxi Trinacria 091-6878, e contemporaneamente prende il via anche a Pisa, Prato e Sanremo, per un totale di di 302 nuovi taxi che si uniscono ai 6.647 già attivi su Roma, Milano, Bologna, Firenze, Brescia, Trieste, Genova e Reggio Emilia. Entro i prossimi mesi, il pagamento tramite Tinaba sarà disponibile su tutti i taxi aderenti a U.R.I. raggiungendo oltre 40 città d’Italia.

Tinaba permette quindi ai taxi di entrare nell’era digitale e a tutti gli utenti di pagare la corsa con un semplice tap sul proprio dispositivo mobile. Grazie all’accordo con Uri., Tinaba è il più diffuso sistema di pagamento digitale per le auto bianche in Italia. A bordo di tutte le vetture di Cooperativa Radio Taxi Trinacria 091-6878 sarà presente una targhetta con QR Code per effettuare il pagamento della corsa con un semplice e veloce gesto sul proprio smartphone. Basterà inquadrare il QR code e inserire la cifra dovuta al tassista: il pagamento sarà eseguito all’istante e l’autista riceverà in tempo reale la conferma dell’avvenuto pagamento da parte del passeggero, il tutto senza costi per entrambi.

La possibilità di pagare la corsa in taxi con Tinaba offre  agli utenti numerose nuove forme di fruire del servizio taxi: grazie alla funzione “Conto condiviso” si potrà dividere la spesa del viaggio direttamente con la app, oppure si potrà pagare la  corsa “a distanza”, ad esempio tra genitori e figli. Il tutto istantaneamente e senza costi di commissione.

Cos’è Tinaba

Tinaba è molto più di un digital wallet: è una app che consente di trasferire denaro, pagare e gestire le spese quotidiane. Con Tinaba puoi amministrare i risparmi e realizzare progetti di crowdfunding in una modalità social, divertente e veloce. Le forza di Tinaba è rappresentata dalla semplicità: tutte le sue funzioni sono accessibili in pochi tap e sono totalmente gratuite, ovunque, per tutti, per sempre. Anche un solo centesimo può essere trasferito senza alcun tipo di commissione, né per chi lo invia né per chi lo riceve. Zero commissioni su trasferimenti e pagamenti: inviare 1 cent, 1€ o 100€ non fa differenza. Tinaba, pensata con l'obiettivo di mettere in connessione le relazioni umane con le esigenze economiche e le abitudini - di consumo e di risparmio - delle famiglie e dei giovani, rappresenta un nuovo modo di relazionarsi col denaro, agli altri e agli acquisti.

Tinaba, il cui capitale è attualmente detenuto da Sator Private Equity Fund - il fondo promosso da Sator S.p.A. è attiva in Italia grazie ad un accordo in esclusiva siglato con Banca Profilo. Tinaba nasce da diversi anni di ricerca ed è in continuo sviluppo. Si basa su una tecnologia italiana abilitante, che rende i servizi offerti distintivi e completamente nuovi rispetto a quelli già esistenti sul mercato. Per informazioni: www.tinaba.com

(Fonte: ufficio stampa Tinaba)
  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La corsa si paga con lo smartphone, con Tinaba i taxi di Palermo entrano nell’era digitale

PalermoToday è in caricamento