menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tari, esenzione per imprese con rifiuti speciali: consulenza di Confartigianato

Possibile ricevere informazioni e chiarimenti anche telefonici chiamando lo 0916117587, a cui risponderà l’avvocato Fabrizio Macchiarella, esperto in materia ambientale

Tari non dovuta per le attività artigianali, commerciali ed industriali che producono prevalentemente rifiuti speciali. La normativa prevede che tali superfici non possono essere considerate tassabili: non si ritiene corretta l’applicazione che dà origine ad una ingiustificata duplicazione di costi. I soggetti produttori di rifiuti speciali, infatti, oltre a far fronte alla Tari comunale, devono anche sostenere il costo per lo smaltimento in proprio degli stessi rifiuti considerati speciali per origine, poiché prodotti da un’attività produttiva e non da una civile abitazione.

Il presidente di Confartigianato Palermo Nunzio Reina, per evitare questo ulteriore macigno alle imprese palermitane che stanno ricevendo in questo periodo le cartelle di pagamento, ha creato già un anno fa uno sportello di consulenza. E' possibile ricevere informazioni e chiarimenti anche telefonici chiamando lo 0916117587, a cui risponderà l’avvocato Fabrizio Macchiarella, esperto in materia ambientale. 

Gli utenti possono infatti ottenere indicazioni fondamentali  sulla procedura da attuare per ottenere lo sgravio che va dal 10 al 100 per cento sulla tassa rifiuti, oltre che del rimborso dei cinque anni precedenti a quello in corso, per i casi previsti. Per le aziende che ne facessero richiesta è previsto un sopralluogo in azienda per visionare la documentazione ambientale, amministrativa e verificare la fattibilità della domanda di rimborso ed esenzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento