Stipendi non pagati, la replica di Euroservice ai sindacati

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"In riferimento all’articolo pubblicato il 18 Ottobre su PalermoToday, recante titolo “Euroservice, 310 dipendenti senza stipendio da agosto: Stazioni appaltanti intervengano”, si evidenzia che la fonte dalla quale sono state apprese le informazioni poi trasfuse nell'articolo, nel caso di specie il Sig. Stefano Gugliotta della Segreteria regionale della Filcams, ha riferito notizie false e non veritiere, che per il loro tenore e la loro gravità sono suscettibili di determinare conseguenze nefaste negli equilibri tra la Euroservice e i lavoratori, nonostante l'impegno profuso dalla scrivente nella soluzione delle problematiche connesse".

"In particolare è doveroso rappresentare che, differentemente da quanto comunicato dal Sindacalista, Euroservice s.r.l. ha provveduto a corrispondere ai lavoratori sia gli stipendi del mese di luglio che quelli del mese di agosto; anche la quasi totalità degli stipendi del mese di settembre è già stata pagata. Per ciò che concerne l'esiguo numero di lavoratori che attendono il pagamento dello stipendio del mese di settembre, la Euroservice s.r.l. ha diligentemente tramesso una nota alle committenti (INPS e Riscossione Sicilia), comunicando che si provvederà alla liquidazione entro e non oltre il 25 Ottobre p.v.. A tal riguardo, si precisa che ordinariamente gli stipendi vengono pagati entro il giorno 15 di ogni mese e, pertanto, si può concludere, a rettifica delle errate dichiarazioni da Voi pubblicate, che attualmente la Euroservice s.r.l. sia in ritardo soltanto in ordine al pagamento dello stipendio del mese di settembre e di soli 9 giorni".

Infine, si rappresenta che, sempre differentemente da quanto paventato dal Sindacalista Sig. Stefano Gugliotta, lo sciopero non è stato indetto nei confronti di Euroservice s.r.l., ma nei confronti della precedente società, cui la Euroservice s.r.l. è subentrata dal mese di luglio u.s.. Peraltro quasi la totalità dei lavoratori non vi ha aderito, atteso che il suddetto sciopero, motivato unicamente da condotte e responsabilità legate alla precedente gestione, si configurava a posteriori come del tutto illegittimo, anche e soprattutto in ragione della inversione di rotta in senso positivo operata dalla scrivente, mediante il risanamento delle posizioni debitorie fino a quel momento maturate verso i lavoratori".

"Orbene, atteso l’inestimabile danno di immagine e tutti gli altri danni che sono derivati alla società inopinatamente chiamata in causa dalle false dichiarazioni divulgate dal Sig. Gugliotta, si è già provveduto a dare mandato ai nostri legali per attivare tutte le opportune iniziative a tutela della Euroservice s.r.l.". 
 

Torna su
PalermoToday è in caricamento