rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Economia

Cala il sipario su Social Food, l'app di food delivery comprata da Glovo non sarà più disponibile

Si conclude il processo di acquisizione iniziato lo scorso anno. Da martedì, l'azienda palermitana nata nel 2013 verrà definitivamente assorbita dalla piattaforma di consegne a domicilio presente in oltre 450 città d'Italia

Si conclude il ciclo di acquisizione iniziato lo scorso anno e, da martedì (28 febbraio), l'azienda di food delivery palermitana Social Food verrà definitivamente assorbita da Glovo Italia, la piattaforma di consegne a domicilio multicategoria presente in oltre 450 città d'Italia. Per quella data, l'app di Social Food andrà a spegnersi e il processo di acquisizione sarà completato. 

Fine di un'era 

Social Food è stata così incorporata nel marchio Glovo. Fino ad oggi gli utenti hanno continuato a utilizzare l'app precedentemente installata, anche se per avviare un processo di familiarizzazione e darne visibilità era già stata incorporata nella piattaforma Glovo, dall'icona gialla e verde. Nata nel 2013 grazie all'intuizione di Giovanni Imburgia e Guglielmo Brino, fondatori dell'impresa, Social Food al momento del passaggio (siglato da un accordo le cui cifre restano tutt'oggi top secret) contava come partner oltre 300 ristoranti. 

I rider con gli zaini a norma 

Ma il marchio palermitano, dai colori rossi e blu, non scomparirà completamente. I rider muniti di zaino, ad esempio, potranno continuare a usare la dotazione brandizzata per le consegne. "Ma - precisa l'azienda - gli zaini potranno continuare a essere utilizzati dai corrieri che decideranno di collaborare con Glovo dopo lo spegnimento dell'app siciliana, purché rispettino le norme igienico-sanitarie richieste dal trasporto di alimenti. In caso contrario, Glovo provvederà a sostituirli". 

Glovo punta a conquistare Palermo 

Glovo così mira ad espandersi su Palermo e ha in cantiere altri progetti. "Il nostro obiettivo - spiega ancora l'azienda a PalermoToday - è di incrementare ulteriormente la presenza dei nostri servizi nel Sud Italia e diventare il partner di riferimento per attività e utenti di tutta l’area grazie a un incremento del parco clienti (ristoranti partner)". 

Non solo food delivery 

Non solo food delivery, però. Perché Glovo è una piattaforma multi-categoria e come tale, il food delivery è solo una parte dei servizi offerti dalla piattaforma. "Grazie a questa operazione Glovo diventa la piattaforma di riferimento del Sud Italia nel food delivery - precisano - continuando ad investire per rimanere il punto di riferimento nelle consegne multi-categoria, grazie al quick commerce".

Gli accordi con i supermercati 

Un modello di business, quello del quick commerce, che rende a portata di click le consegne di qualsiasi cosa in poco tempo, da ogni angolo della città. "Questo grazie a un servizio che viaggia su tre direttrici: da una parte la spesa via app grazie agli accordi con la Gdo (come Prezzemolo e Vitale, Sole 365, Etè, Selex e Carrefour), la spesa emergenziale (last minute) appoggiandosi ai magazzini urbani di Glovo situati nei punti nevralgici delle città e acquisti di altri prodotti grazie alle partnership con il retail presente nelle città dove il servizio è operativo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cala il sipario su Social Food, l'app di food delivery comprata da Glovo non sarà più disponibile

PalermoToday è in caricamento